Sezze, “Devozioni domestiche”: a teatro tra musica e ironia

74

Si rinnova anche questa settimana l’appuntamento con la rassegna Scenari Contemporanei, organizzata da Matutateatro, in collaborazione con ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio) e Comune di Sezze. Domani 3 dicembre, alle ore 21, il palcoscenico dell’Auditorium Mario Costa di Sezze ospiterà lo spettacolo “Devozioni domestiche” della compagnia Teatro Popolare d’Arte.

Il titolo – liberamente ispirato a “Libro di devozioni domestiche” di Bertolt Brecht – indica un prezioso e piccolo spettacolo di teatro canzone sulla nostra Italia, vista con il cinismo e la lucidità dei grandi autori europei. Lo spettacolo è un mix di canzoni popolari e d’autore, di dialoghi comici alternati a frammenti di teatro di poesia: fra gli autori italiani emergono Giorgio Gaber, Italo Calvino, Pier Paolo Pasolini, senza dimenticare Franca Valeri, Marcello Marchesi, Domenico Modugno. Fra gli europei Kurt Weill, Bertolt Brecht, William Shakespeare, Eugène Ionesco, George Büchner.

Tutti i brani hanno come filo conduttore il rapporto tra uomo e donna affrontato con grande ironia, ma anche con la crudeltà dello sguardo comico, declinato nelle sue molteplici varianti. Le canzoni e i brani teatrali scelti hanno in comune l’uso sapiente e salvifico dell’ironia e dell’intelligenza anche quando si affacciano sugli abissi umani. Appare comunque assoluta la devozione dei due interpreti verso le dinamiche della dimensione domestica.

“Devozioni domestiche” è uno spettacolo di e con Massimo Altomare e Rosanna Gentili, con la collaborazione di Gianfranco Pedullà.

Biglietto Unico Spettacolo: € 10. Informazioni e prenotazioni: info@matutateatro.it tel. 3271657348 – 3291099630. www.matutateatro.com

LE VOSTRE OPINIONI

commenti