Rifiuti al Circeo, è giunta l’ora della differenziata “porta a porta”

Gianni Petrucci

Tempo trenta giorni per l’avvio della raccolta dei rifiuti porta a porta su tutto il territorio comunale di San Felice Circeo. Il sindaco Gianni Petrucci ha espresso la più viva soddisfazione per il completamento delle operazioni di gara ad evidenza europea per l’affidamento del “servizio di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti urbani con modalità porta a porta ed informatizzata e servizi di igiene urbana”, per 6 anni ed eventuali 6 mesi di eventuale proroga tecnica periodo 2015–2022.

“Nel nostro programma elettorale – ha dichiarato Petrucci – c’era la risoluzione di questa annosa problematica. E’ stato un iter lungo e difficile, ma grazie all’impegno della mia maggioranza, dell’ingegnere Domenico Matacchioni, dei suoi collaboratori, e dei componenti della Commissione, siamo arrivati alla conclusione di questa gara europea, che prevede una spesa di 12 milioni di euro per sei anni. Non era più pensabile che venissero smaltiti in discarica 9.400 tonnellate annue di rifiuti indifferenziati che comportano una spesa di circa un milione e 300mila euro l’anno. Tra circa 30 giorni partirà finalmente il servizio della raccolta differenziata con modalità porta a porta.  Invito i cittadini di San Felice Circeo, e chi ha nel nostro stupendo territorio la casa per trascorrere le vacanze, a collaborare attivamente affinché il servizio produca da subito i suoi benefici effetti”.

La procedura espletata ha visto al primo posto la ditta Co.Sve.Ga. S.r.l. di Francavilla a mare (Chieti) e al secondo posto la Del Prete di Latina, superando i quattro quinti dei corrispondenti punteggi massimi previsti dal bando di gara in relazione sia ai punti attribuibili al prezzo offerto, sia alla somma dei punti attribuibili agli elementi di valutazione qualitativa. Nei prossimi giorni il responsabile unico del procedimento amministrativo provvederà a richiedere alle imprese i giustificativi tecnici ed economici delle offerte e provvederà a valutarne la congruità secondo la normativa vigente soprattutto in relazione ai costi del personale, della sicurezza, delle attrezzature e degli automezzi rispetto ai servizi da prestare.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti