Sosta a pagamento, parcometri fuori legge nei comuni di Sabaudia, San Felice Circeo e Terracina 

993
Uno dei parcometri di ultima generazione installati a Latina

Le multe emesse per il mancato pagamento della sosta sulle strisce blu potrebbero essere nulle. A rischio le contravvenzioni emesse dai comuni di San Felice Circeo, Sabaudia e Terracina per non aver adeguato i propri sistemi per l’emissione dei ticket. La finanziaria 2016 ha introdotto infatti l’obbligo per i dispositivi di accettare dal primo luglio scorso il pagamento anche attraverso le carte di debito e i bancomat. Nessuno dei comuni della costa ha pensato di ammodernare i propri sistemi. Solo Il comune di Latina invece ha iniziato ad adeguarsi alla normativa già da gennaio scorso quando in città sono spuntati i nuovi parcometri che prevedono la possibilità di pagare il ticket anche con il denaro elettronico. Bisognerà vedere ora come si comporterá la Prefettura di Latina su eventuali ricorsi presentati dagli automobilisti che ricorreranno contro le multe con la nuova previsione normativa. Per le casse dei comuni di San Felice Circeo, Sabaudia e Terracina il danno in termini economici potrebbe essere elevato. La mancata aderenza al nuovo dettato normativo potrebbe ingenerare una sorta di protesta civile degli automobilisti che parcheggerebbero le proprie autovetture senza assolvere al pagamento. In questo caso basterà invocare l’innovato codice della strada per vedersi accettare dalla massima autorità governativa del territorio le ragioni del proprio ricorso. Se per i cittadini la legge non ammette ignoranza anche per i comuni non si può non adeguarsi alle nuove regole. Bisognerà fare in fretta. Specie per evitare contenziosi e per non perdere risorse importanti destinate alle opere di sicurezza della viabilità comunale, così come previsto dal codice della strada.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti