Latina, Ottica Moretto festeggia mezzo secolo con il maestro Bossi e lo Steam Quartet

Emanuele Bossi

Festeggiare mezzo secolo di attività con musica d’eccezione non è da tutti. Il maestro Emanuele Bossi e lo Steam Quartet partecipano al compleanno dell’Ottica Moretto di Latina che sarà celebrato l’11 dicembre nel negozio di corso Matteotti. Lo storico esercizio commerciale intende così dire grazie ai suoi clienti e alla città, offrendo a tutti la possibilità di assistere alla performance guidata da un artista pontino di spessore.

L’evento, ad ingresso gratuito, è fissato per le ore 18: il maestro Bossi, nato a Latina e diplomatosi al conservatorio “Ottorino Respighi”, dirigerà lo Steam Quartet composto dai violini Eunice Cangianiello e Soichi Ichikawa, dalla viola Gisella Horvat e dal violoncello Astrid Pennìca.

Dopo il conservatorio Bossi  si è trasferito a Roma dove ha intrapreso importanti collaborazioni che lo hanno portato a dirigere Bruce Springsteen nell’ultimo concerto che il cantautore americano ha tenuto a Roma al Circo Massimo. In carriera, Emanuele Bossi ha vantato la partecipazione alla realizzazione di alcune delle colonne sonore più belle del recente cinema e tv italiana, al fianco del maestro Paolo Buonvino. Da “Scusa ma ti voglio sposare” a “Four Single Fathers” prodotto da Gabriele Muccino; ed ancora “Il Commissario Manara”, “Benvenuti a Tavola”, “Un cane per due”, “Buona giornata” di Vanzina, “Una famiglia perfetta” di Paolo Genovese, “Baciamo le mani”, “La Dama velata”, “Sotto Copertura” e altri ancora. Numerose le sue collaborazioni come orchestratore tra cui  “Benvenuti al Sud”, “I Vicerè” (co-orchestrato con Paolo Buonvino), “L’amore è imperfetto” e numerosi altri. E’ autore di brani pop, tra cui “Resta la musica” contenuto nel doppio disco di Platino “Dietro le apparenze” di Giorgia e “Notti Arabe” di Amir e Tormento.

Lo Steam Quartet si esibisce normalmente in concerti con ensemble da Camera e da Solisti in Italia e all’estero e vanta collaborazioni con maestri del calibro di Ennio Morricone, Nicola Piovani, Ludovic Bource, Luis Bacalov.

“Sarà un onore avere il maestro Bossi e lo Steam Quartet quali autori della colonna sonora che caratterizzerà l’attesta festa di domenica – spiega Alma Moretto -. L’intento è sì di creare un momento di aggregazione con tutti coloro che ci seguono da anni, ma anche e soprattutto omaggiare la nostra città di un evento che possa essere ricordato per le sue numerose eccellenze, sia in campo imprenditoriale che artistico”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti