Un Latina umile per fare risultato al Del Duca

342

In un Del Duca recuperato a tempo di record, con una nuova tribuna mobile realizzata in sostituzione della curva lesionata dalle recenti scosse sismiche, il Latina proverà ad allungare la sua striscia positiva cercando di non risentire troppo di una sfilza di assenze pesanti. I rimaneggiati nerazzurri faranno visita all’Ascoli di bomber Cacia, una delle 4 formazioni cadette che finora ha fatto più punti in trasferta che in casa: 7 tra le mura amiche e 11 in trasferta, gli ultimi tre dei quali raccolti ad Avellino.

VIVARINI: “RESTANDO UMILI E COMPATTI FAREMO RISULTATO”
Nella consueta conferenza stampa della vigilia mister Vivarini è partito proprio da un ulteriore svantaggio per il suo Latina, la ritrovata curva e le porte aperte per i marchigiani: “Avere i tifosi sugli spalti rende più viva la partita, non a caso a Ferrara è stato uno spettacolo. Siamo pronti ad affrontare il clima, il bello della serie B è anche questo. Lo stadio di Ascoli mi piace tanto, parliamo di una piazza importante e di un avversario difficile da affrontare”. Il tecnico si è poi soffermato sui passaggi a vuoto della sua creatura: “Abbiamo lavorato molto sulle uscite e sulle incertezze mostrate contro l’Entella, partendo dal presupposto che abbassarsi in quel modo non significa difendersi meglio. Abbiamo delle assenze importanti ma se giochiamo uniti e compatti e con la giusta umiltà possiamo fare risultato. Dobbiamo fare punti perché ne abbiamo lasciati troppi per strada. Abbiamo carenze sulle corsie esterne e ci mancano pedine importanti come Dellafiore e Mariga, senza di loro perderemo parecchi centimetri. Disponiamo comunque di giovani che daranno battaglia e si faranno apprezzare per le loro qualità.

FORMAZIONE: BALLOTTAGGIO ROLANDO-GILBERTO
Boakye e Paponi saranno in panchina per onor di firma, o quasi. Per sopperire all’emergenza a centrocampo mister Vivarini ha chiamato anche il baby Criscuolo: saranno lui e Amadio le alternative a Rocca,sostituto dello squalificato Mariga. Sul fronte offensivo potrebbe esserci la novità Rolando, con Gilberto pronto a subentrare, mentre nelle retrovie Coppolaro prenderà il posto di Dellafiore.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti