Coniugi di Fondi arrestati con 57 chili di cocaina, preannunciato il ricorso al Riesame

483
Cinzia Di Manno e Gerardo Cerasuoli

Arrestati sabato 3 dicembre dalla Polizia stradale nei pressi della barriera autostradale di Vipiteno, provincia di Bolzano, restano in carcere. Parliamo di Gerardo Cerasuoli, 52 anni , e di sua moglie Cinzia Di Manno, 45 anni, la coppia di Fondi fermata con un carico di cocaina purissima, 57 chili suddivisi in 51 panetti occultati all’interno di una Hyundai con targa straniera con la quale stavano viaggiando di ritorno da Rotterdam, almeno stando al percorso tracciato sul navigatore.

Il loro difensore, l’avvocato Francesco Di Ciollo, ha preannunciato il ricorso al Riesame per la libertà o, in subordine, per una detenzione ai domiciliari dei suoi assistiti che al momento si trovano lui nel carcere di Bolzano e lei nel carcere femminile di Trento.

Massimo il riserbo degli inquirenti sulle indagini avviate nell’immediatezza dell’arresto che sarebbe avvenuto per pura casualità dal momento che la perquisizione a carico della coppia sarebbe scattata per un sospetto nervosismo mostrato da Cerasuoli quando era stato fermato dalla Polizia stradale alla guida della Hyundai. Oltre alla droga erano stati sequestrati il veicolo, tre patenti di guida intestate all’uomo, una somma di 1400 euro e soprattutto quattro cellulari, due sim-card e il navigatore utilizzato nel viaggio con la droga che potranno svelare i retroscena della consegna del carico. Ad oggi non è dato sapere se risultano altri indagati oltre ai coniugi di Fondi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti