Latina Scalo, biglietteria chiusa la domenica. Forza Italia chiede l’intervento del Comune

366
La stazione ferroviaria di Latina Scalo

“Prendere un treno la domenica diventa un’impresa per la mancanza di un addetto alla biglietteria alla stazione di Latina. Nella seconda città del Lazio dove passano i treni che collegano con Roma e Napoli non è possibile procurarsi un biglietto, a meno che non si abbia una certa dimestichezza con le biglietterie automatiche. Per noi è inconcepibile”. Lo dichiarano Giorgio Ialongo e Giovanna Miele, consiglieri comunali di Forza Italia, che chiedono l’intervento del Comune.

“Sappiamo bene che il problema è probabilmente da addebitare a Trenitalia o a Ferrovie dello Stato, ma su questa grave lacuna chiediamo l’intervento del Comune di Latina, affinché interceda presso i due enti e pretenda la presenza di un operatore in stazione anche la domenica e nei giorni festivi – affermano i due esponenti di Forza Italia – Immaginiamo un anziano che tenta di prendere il treno la domenica, non gli si può pretendere abilità nell’uso delle biglietterie automatiche. La mancanza di personale addetto alla vendita dei biglietti a nostro avviso scoraggia alcune fasce della popolazione a prendere il treno, o, peggio, favorisce l’evasione di quanti ne approfittano per viaggiare sprovvisti di titolo”.

“È necessario intervenire – concludono Ialongo e Miele – e garantire l’apertura dello sportello-biglietteria 7 giorni su 7. Sarebbe anche un segno di decoro e vivibilità per la stazione di Latina Scalo, che purtroppo ha troppo spesso l’aspetto di un posto abbandonato a se stesso”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti