Rifiuti a Latina, avanti tutta con l’in house. Della Penna cerca società per il supporto tecnico

462
Giovanni Della Penna

Prosegue da parte del Comune di Latina la “progettazione” del servizio rifiuti in house. E’ di ieri la notizia della proroga di tre mesi alla Latina Ambiente, nelle more di un nuovo indirizzo di gestione. Oggi si apprende che l’architetto Giovanni Della Penna, incaricato dal sindaco Damiano Coletta quale responsabile del progetto di studio della fattibilità, della realizzazione e della gestione del piano per la gestione del servizio di igiene urbana, con il compito di istituire un’unità tecnica di progetto a cui affidare tutta l’attività di carattere giuridico, amministrativo e tecnico, ha ravvisato la necessità di avvalersi delle prestazioni di idonea società altamente qualificata ed esperta, di comprovata esperienza in campo aziendale, con specifico riferimento al settore ambientale e, in particolare, alla gestione integrata del ciclo dei rifiuti e igiene urbana, cui affidare le attività di supporto tecnico.

Le attività di supporto tecnico richieste alla società qualificata sono: coordinamento tecnico scientifico per l’adeguamento/aggiornamento degli elaborati di progetto ai nuovi obiettivi di raccolta differenziata (formula rifiuti zero) ed assistenza tecnica ivi connessa; aggiornamento dei dati di base; revisione del progetto di organizzazione del servizio; redazione del piano industriale completo delle voci di costo di impianto, investimenti per acquisto mezzi ed attrezzature, spese del personale, costi immateriali e quant’altro necessario per l’operatività d’impresa, corredata da analisi economica per la determinazione del costo totale del servizio; relazione di confronto tra l’affidamento in house ed esternalizzazione del servizio, con comparazione dei dati economici delle principali voci di costo del servizio; redazione della relazione illustrativa sull’affidamento in house ed esternalizzazione del servizio, con comparazione dei dati economici delle principali voci di costo del servizio; redazione della relazione illustrativa sull’affidamento del servizio in house ex art. 34, comma 20 del D. L. 179/2012, convertito in Legge 17/12/2012 n. 221.

L’architetto Della Penna, con propria determinazione pubblicata oggi all’albo pretorio, ha deciso di avvalersi del sistema dinamico di acquisizione Mepa (Mercato elettronico della Pubblica amministrazione) per l’individuazione della società rispondente alle caratteristiche richieste, stabilendo quale compenso massimo per lo svolgimento del servizio l’importo di 18.300 euro, Iva compresa.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti