Formia, divieto di avvicinamento per uno stalker. Rimpatriati quattro pregiudicati

306

Gli agenti del Commissariato di Formia, al termine di specifica attività di indagine delegata dalla Procura di Cassino, hanno proceduto a notificare un provvedimento dell’autorità giudiziaria nei confronti di uno stalker, responsabile del reato di atti persecutori ai danni della sua ex compagna. L’indagine ha avuto inizio circa due mesi or sono quando una donna, di origine formiana e poco più che venticinquenne, ha formalizzato una denuncia nella quale ha lamentato di aver subito una serie di minacce e percosse dall’ex fidanzato, anche lui formiano, di qualche anno più grande. L’acquisizione dei referti medici e di alcune testimonianze a carico dell’uomo hanno determinato il sostituto procuratore Mattei ad emettere la misura del divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla vittima, immediatamente notificato alla persona indagata.

Sempre a Formia la Polizia ha individuato quattro campani, con a carico numerosi precedenti di polizia, sorpresi nei pressi del mercato rionale e nel centro della città. I quattro pregiudicati non hanno giustificato in maniera plausibile la loro presenza nel comune di Formia e pertanto, ritenendo sospetta la loro presenza verosimilmente finalizzata alla commissione di reati di tipo predatorio, sono stati rimpatriati con provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Formia per anni tre, così come prescritto dal provvedimento del Questore di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti