Cutolo al Latina, è più di un’ipotesi

691

Si apre il mercato di riparazione, e con lui iniziano a scatenarsi le chiacchiere più o meno fondate legate ai movimenti in entrata e in uscita dalle parti di piazzale Prampolini. La “pareggite cronica” che affligge il Latina costringerà la società ad effettuare degli innesti di sostanza, esperienza e qualità per il reparto avanzato e per la fase di impostazione della manovra. Le strategie della nuova società dipenderanno dalle indicazioni di Vivarini ma anche da alcune dinamiche legate ai cosiddetti pezzi pregiati. In particolare se i corteggiatissimi Brosco e Acosty saluteranno, Ferullo e soci dovranno correre ai ripari per assicurare al mister dei validi sostituti, per il pacchetto arretrato e per il fronte offensivo.

 

L’ENTELLA LIBERA IL FANTASISTA, IN TANTI ALLA FINESTRA

Si sta facendo sempre più insistente la voce dell’imminente arrivo al Francioni di Aniello Cutolo, fantasista campano a quanto pare in rotta di collisione con la Virtus Entella. Napoletano 33enne, Cutolo vanta trascorsi a Verona, Pescara, Crotone, Livorno e Padova. Il contratto con i liguri scadrà a giugno, sarà per questo che il club starebbe meditando di lasciarlo partire e si spiega così la mancata convocazione del fantasista per l’ultima gara del  girone d’andata, con il Cittadella. Tali rumors hanno subito innescato una serie di sondaggi in cadetteria: il Trapani corteggia da tempo il talento campano e altri club avrebbero iniziato a corteggiarlo. Il Latina, però, sarebbe in vantaggio, anche se resta d’obbligo il condizionale.

 

ADIOS RUBEN. MARIGA CON LA VALIGIA PRONTA?

Dal fronte delle cessioni è ufficiale la rescissione del contratto di Ruben Olivera: l’ex capitano si stava allenando da settimane all’ex Fulgorcavi e attendeva che si liberasse un posto nella lista over per tornare ad indossare la maglia nerazzurra; la settimana scorsa, però, il club ha avuto un ripensamento decidendo di annullare una scelta compiuta dai precedenti proprietari. Insieme a Olivera, nel frattempo accasatosi in Ecuador, dovrebbero salutare anche i separati in casa Marchionni e Moretti e probabilmente anche il baby romanista D’Urso, ambientatosi poco a Latina e protagonista di una preoccupante involuzione dopo un avvio incoraggiante. Anche Mariga, punto fermo nelle scelte di Vivarini, potrebbe essere tentato dalle avances appena giunte dagli States: economicamente la trattativa gioverebbe a tutti, tecnicamente la partenza del “Baobab” potrebbe indurre il club a rivedere l’assetto del centrocampo. L’ex Inter e il maratoneta Bandinelli sorreggono in effetti un centrocampo molto muscolare, efficace in interdizione ma poco attrezzato in fatto di geometrie e idee di gioco: un’eventuale cessione servirà ad assicurarsi un “regista” vero, più dinamico e dai piedi migliori?

 

ATTACCO CORVIA DIPENDENTE, CON IL REBUS BOAKYE

Per l’attacco, infine, l’evanescente Boakye potrebbe trasferirsi all’estero e più precisamente in Turchia. Al suo posto arriverebbe un’altra punta centrale, possibilmente in grado di non far dipendere la fase realizzativa dal solo Corvia o dalle punizioni di Scaglia. Di sicuro il Latina dovrà assicurarsi un esterno offensivo, oltre ad un laterale di centrocampo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti