Latina, caldaie ingestibili per l’emergenza freddo: il sindaco chiude le scuole

710
Damiano Coletta

Dopo giorni di “inutili” proteste per le aule ghiacciate nelle scuole, il sindaco di Latina ha emesso un’ordinanza di chiusura degli istituti di competenza comunale per sette giorni.

“Vista l’eccezionale ondata di gelo che ha colpito anche la provincia pontina – recita una nota stampa del Comune – e il perdurare di condizioni atmosferiche che creano danni alle condutture idriche e ai sistemi di riscaldamento, il sindaco Damiano Coletta ha ritenuto improrogabile emettere un’ordinanza (n° 1/2017) con cui dispone la chiusura delle scuole di competenza comunale per sette giorni, eventualmente prorogabili, laddove i dirigenti scolastici ravvisassero l’inagibilità dei locali per il mancato funzionamento degli impianti. La decisione arriva a fronte della difficoltà di ripristinare nell’immediato il regolare funzionamento delle caldaie e per tutelare la salute degli alunni messa a rischio dalle temperature rigide degli ambienti scolastici non serviti dagli impianti di riscaldamento”.

Qui l’aggiornamento

LE VOSTRE OPINIONI

commenti