Premio Vincenzo Crocitti: tra i vincitori l’attrice pontina Karin Proia

Francesco Fiumarella e Karin Proia

Si è svolta a Roma la quarta edizione del Premio Vincenzo Crocitti, che per il 2016 vede tra i vincitori anche l’attrice e regista di Latina Karin Proia.

L’evento, che nasce dall’idea dell’autore Francesco Fiumarella, in onore di Vincenzo Crocitti, si è svolto presso l’aula magna del green park Pamphili di Roma alla presenza di nomi di rilievo nel mondo dello spettacolo e del cinema come il produttore cinematografico Ovidio Assonitis, l’attore Stefano Fresi, il maestro fisarmonicista Paolo Gandolfi,  l’attrice e regista Karin Proia,  il console Manuel Tornato, l’attore Franco Oppini, l’attore Pietro de Ilva,  il direttore artistico Mino Sferra, l’attore Nicolas Vaporidis, il tenore Marco Bianchi, il regista Moraldo Rossi, la sempre “spumeggiante” Solvi Stubing, la direttrice artistica Anna Maria Piva con “la compagnia delle stelle”, il regista e autore Simone di Carlo, si sono alternati sul palco gli artisti emergenti, anche se in realtà fra loro vi sono artisti che hanno già una nutrita attività professionale e che ugualmente si sono messi in gioco partecipando alle selezioni; tutti hanno manifestato la loro commossa gratitudine per essere stati i selezionati quest’anno a ricevere il relativo premio: il giovane regista Alessio Rupalti, l’attrice e modella Vania de Moraes, l’artista, attore e sportivo  Giuseppe Panebianco, l’attrice Cinzia Scaglione,  lo scrittore cinematografico Giammario di Risio, l’attrice Rita Rusciano, la scrittrice Sara Colonnelli, l’attore Fabrizio Romagnoli, la compagnia di teatro esordiente Habitas  di Niccolò Matcovich e Livia Antonelli,  l’attore Saverio Malara, le attrici  Annabella Calabrese ed Erika Diamanti; applausi e risate per l’attore Leonardo Pieraccioni che ha voluto complimentarsi e salutare con un video molto gradito dai presenti e dal comitato organizzatore e promotore del premio. Altro graditissimo messaggio di saluto virtuale attraverso il web è stato fatto dalla costumista e premio oscar, Milena Canonero. Il premio internazionale alla carriera e il premio alla carriera cinema/tv che non sono stati consegnati durante la serata a causa dell’assenza dei rispettivi artisti sono a disposizione; saranno consegnati successivamente.

Le novità

Due le novità salienti di quest’anno: la selezione emergenti lanciata sul profilo facebook del premio (che ha invogliato molti artisti ad inviare il loro cv e fra questi alcuni sono stati scelti e premiati durante l’evento); l’annuncio del gemellaggio del premio Vincenzo Crocitti in Italia con l’associazione Di cultura, arte, cinema “Natalicio”  in sud America a cura del console paraguayano Manuel Tornato che sul palco, insieme all’autore del premio hanno anticipato ai presenti e ai media tale collaborazione italo-latino americana. L’evento è stato co-presentato dalla giornalista Minutoli, l’attrice Cavallini e il professore Buzzoni assistiti dalla miss spagnola, straniera d’Italia, Evelise del Carmen Almonte. Fra gli altri presenti testimonial: il direttore della fotografia Adolfo Bartoli, le soprano Barbara Grossi e Anastasja, la ballerina Francesca Zanòn. Molte le personalità fra il pubblico che prima dell’evento, durante il cocktail di benvenuto hanno espresso parole di plauso. L’evento si è concluso con i ringraziamenti anche alla presidente onoraria Francesca Crocitti, sorella di Vincenzo. E a tutti i presenti in sala, da parte degli organizzatori i quali invitano tutti alla prossima edizione con la dedica del tenore marco bianchi che nella nota finale del pucciniano “all’alba vincerò” ha suscitato scroscianti e ammirati applausi e vive congratulazioni dagli intenditori di musica presenti in sala.

Come nasce il premio

Questo slideshow richiede JavaScript.

“L’istituzione del premio, che ho pensato per rendere onore ad un amico e bravissimo attore quale Vincenzo Crocitti – ha affermato Francesco Fiumarella ideatore e autore del concorso – è stato istituito con l’intento di ricordare l’artista Crocitti, la sua figura e professionalità, il suo carisma e la sua carriera di attore attraverso l’istituzione di un premio periodico (che porta il suo nome) destinato a giovani emergenti nel campo dello spettacolo (cinema, tv, sport, musica, teatro, radio, web e ogni altra forma d’arte, spettacolo e intellettualità) oltre che avvalorare la carriera di artisti/intellettuali già affermati nella loro vita lavorativa (e più in generale promuovere la cultura e l’arte con la “c” e la “a” maiuscole). No profit ha in primis l’obiettivo di valorizzare in modo meritocratico i giovani in ogni ambito creativo, artistico e culturale, oggi più che mai, visto l’enorme crisi che sta attraversando l’Italia e come sappiamo, anche l’ambito artistico e culturale ne sta risentendo molto; l’auspicio è che partendo dalle iniziative di noi giovani le cose migliorino per tutti e il premio è una bella occasione di interscambio e crescita intellettuale; già questa collaborazione internazionale, anzi intercontinentale con l’idea del gemellaggio fra il premio Vincenzo Crocitti (italy-roma) e natalicio (paraguay-assuncion) è una bella opportunità soprattutto per esportare la cultura italiana in quei luoghi lontani e tutti da scoprire e importare allo stesso tempo la loro arte e intellettualità”.

 

I premiati dell’edizione 2016 (e testimonial)

Regista emergente: giovane eccellenza e innovatore, Alessio Rupalti – premiato dall’attore Nicolas Vaporidis

Premio attrice e regista in carriera, Karin Proia  premiata dallo stesso autore, l’attore Francesco Fiumarella

Premio alla carriera: maestro fisarmonicista Paolo Gandolfi premiato dal regista Moraldo Rossi

Regista & autore: decennale attività da professionista,  Simone di Carlo – premiato dal regista Moraldo Rossi

Premio internazionale artista straniera in carriera, Vania de Moraes – premiata da Manuel Tornato

Attore x premio in carriera – cinema, musica, Stefano Fresi – premiato dal produttore Ovidio Assonitis

Attrice emergente, Rita Rusciano – premiata dalla ballerina Francesca Zanòn

Attrice emergente, Cinzia Scaglione premiata dalla soprano Barbara Grossi

Attrice emergente, Erika Diamanti- premiata dal prof. Odilio Buzzoni

Attore emergente Giuseppe Panebianco – premiato da miss straniera d’Italia Evelise del Carmen Almonte

Artista esordiente, Annabella Calabrese – premiata dall’attore Mino Sferra

Attore per premio in carriera, Fabrizio Romagnoli  – premiato dall’artista e giornalista Solvi Stubing

Attore per premio in carriera, Saverio Malara   – premiato dal direttore della fotografia Adolfo Bartoli

Premio per il teatro esordiente: la compagnia Habitas  – premiata dall’attore Franco Oppini

Premio per il teatro: la compagnia delle stelle  – premiata dall’attore Pietro de Silva

Premio letterario: per l’attività culturale premio alla scrittrice esordiente, Sara Colonnelli – premiata dall’attore e dir. Artistico Mino Sferra

Premio cultura e saggistica cinematografica a Giammario di Risio  – premiato dalla cantante e direttrice artistica del comitato premio,  Anastasja

Premio alla carriera: ai fratelli Pupi e Antonio Avati – (assegnato)

Premio dell’anno alla carriera internazionale a: Philippe Leroy – (assegnato)

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti