Latina, aule al freddo. Studenti: subito un tavolo con le istituzioni

569

Le difficoltà diffuse nelle scuole di Latina di ogni ordine e grado a causa degli effetti dell’ondata di gelo che ha messo in ginocchio gli impianti di riscaldamento lasciando le aule al freddo hanno dato luogo a proteste e manifestazioni che anche oggi hanno portato in piazza del Popolo gli studenti in prevalenza degli istituti superiori.

Le richieste

Tra i ragazzi che hanno formato il corteo che ha raggiunto la sede della Provincia in via Costa c’erano anche quelli del liceo Artistico che da giorni, come altri istituti, denunciano il cattivo funzionamento dell’impianto di riscaldamento: “Noi del Liceo Artistico di Latina – commenta la rappresentante di istituto Chiara Tamburro – abbiamo attuato diverse forme di protesta come lo sciopero bianco, ossia i ragazzi sono entrati in classe ma si sono rifiutati di fare lezione, e l’assenza collettiva per cui 400 studenti sono rimasti fuori. Non possiamo definirla assenza di massa perché risultava assente meno del 75% degli studenti, ma sono state circa 18 le classi che hanno deciso di non entrare. Il forte calo delle temperature che si è registrato in questo periodo ha fatto emergere il problema dell’inadeguatezza degli impianti di riscaldamento. Dal 9 gennaio, quando siamo rientrati in seguito alla pausa natalizia, siamo costretti a fare lezione con giubbotti e cappelli, qualcuno anche con delle coperte. Una situazione che crea disagio anche perché mette a rischio la nostra salute. Nonostante l’intervento dei tecnici, sollecitati dal dirigente scolastico, non sono stati fatti interventi specifici. I riscaldamenti risultano accesi ma la maggior parte dei termosifoni funziona a metà e in alcune classi sono totalmente spenti. La protesta di oggi in piazza ha coinvolto tutte le Scuole Superiori di Latina ha già prodotto i primi risultati. Eravamo lì come studenti, non come singole scuole. Al termine della manifestazione siamo riusciti ad incontrare i tecnici e i geometri della Provincia addetti al riscaldamento e alla manutenzione degli Istituti che hanno assunto l’impegno di intervenire a breve non solo per risolvere il problema del riscaldamento ma anche quello legato a possibili allagamenti nelle classi dovuti ai termosifoni che perdono. Convocati dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina per il prossimo giovedì 19 gennaio, abbiamo deciso di creare un Piano emergenza freddo che permetterà a chi di dovere di adottare delle procedure specifiche qualora dovesse nel corso del tempo ripetersi il disagio. Il Piano è promosso dai rappresentati degli studenti delle Scuole Superiori di Latina, dalla Provincia e dal Comune e ci ritroveremo intorno ad un tavolo per discutere e risolvere le problematiche legate all’emergenza freddo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti