Cisterna, stazione ferroviaria. Ianiri: entro l’anno nuovi ascensori e servizi igienici

404
Pierluigi Ianiri e Vito Episcopo

Buone notizie per gli utenti della stazione ferroviaria di Cisterna di Latina, arrivano dall’incontro dei giorni scorsi presso la sede di Rete ferroviaria Italiana in via Marsala a Roma, tra il direttore Vito Episcopo ed il Comune di Cisterna, rappresentato dall’assessore al welfare, Pierluigi Ianiri.

Dall’analisi delle criticità dello scalo ferroviario sottoposte dall’assessore e ben conosciute dall’azienda ferroviaria, è emersa la volontà comune di risolvere i problemi esistenti. In merito alla segnalazione del nuovo allagamento del sottopasso della stazione verificatosi a seguito delle ultime piogge, è stato chiarito che l’impianto di rilancio delle acque piovane è stato riparato il giorno dopo l’evento meteorologico. Riguardo all’annoso problema dei montacarichi e dei servizi igienici attualmente non fruibili dai numerosi pendolari che ogni giorno frequentano la stazione, il direttore Episcopo, ha illustrato l’ambizioso progetto nazionale “500 stazioni”, del quale fa parte anche lo scalo ferroviario di Cisterna poiché incluso nell’elenco delle circa 100 stazioni della regione Lazio da riqualificare, al fine di creare un network di stazioni medio piccole con un elevato livello di qualità dei servizi.

I tempi

Dall’incontro è emerso che entro il 2018, come da programma, anche la stazione di Cisterna di Latina sarà riqualificata. In funzione di tale progetto, l’impegno assunto dall’ingegner Episcopo, entro il 2017, è quello della sostituzione delle piattaforme elevatrici con funzionali ascensori centralizzati con il sistema e la ristrutturazione dei servizi igienici pubblici.

“Nonni sulla breccia” contro i vandali

In risposta l’assessore, in via assolutamente collaborativa e grato della disponibilità del direttore ad affrontare nell’anno in corso le questioni esposte, ha proposto l’impiego di 2 collaboratori aderenti al progetto sociale “Nonni sulla breccia” per la gestione dell’accesso ai servizi pubblici e il loro controllo, al fine di scongiurare possibili episodi di vandalismo.

L’assistenza contro le barriere

In attesa degli interventi annunciati, per le persone con disabilità o a mobilità ridotta che abbiano necessità di accedere ai binari per prendere il treno, attualmente è possibile richiedere l’assistenza della rete ferroviaria italiana contattando il numero verde delle sale Blu 800 90 60 60 oppure il numero unico nazionale 199 30 30 60.

Da martedì 28 febbraio 2017 il nuovo numero – 02.32.32.32, a tariffazione ordinaria in base al gestore telefonico – sostituirà definitivamente il numero 199.30.30.60, che sarà disattivato. Resta invece operativo il numero verde 800.90.60.60 raggiungibile solo da rete fissa.

“A conclusione dell’incontro avvenuto – dichiara l’assessore Ianiri – posso dire di essere pienamente soddisfatto dell’attenzione ottenuta nei confronti del nostro importante, in termini di bacino di utenza raccolta, scalo ferroviario. Inoltre, ho apprezzato il clima di collaborazione instaurato tra il nostro Ente e la rete ferroviaria italiana, azienda da annoverare tra le eccellenze nazionali, che porterà ad un intervento fattivo per il raggiungimento di risultati sicuramente positivi. Auspico – prosegue l’assessore – che i lavori possano essere avviati, coerentemente con gli accordi presi, il prima possibile”.

“La stazione di Cisterna ha problemi annosi ai quali occorrono soluzioni concrete – commenta il sindaco Eleonora Della Penna – la rete ferroviaria italiana ci ha illustrato un piano di interventi confortante e ben studiato. Ringrazio l’assessore Ianiri per l’impegno profuso su questo fronte molto delicato a garanzia dei nostri pendolari e del nostro scalo ferroviario che rappresenta un volano importante per lo sviluppo della nostra città”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti