Commercialisti, atto di forza dell’ordine pontino contro gli abusivi della professione

1361
Efrem Romagnoli

L’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Latina compie un atto di forza contro l’abusivo esercizio della professione, in particolare: la tenuta di contabilità, predisposizione dichiarazioni fiscali e pagamenti, a seguito della Sentenza della Cassazione n.51362/16. A firma del presidente Efrem Romagnoli, è stata inviata in questi giorni, ma deliberata a dicembre, una lettera indirizzata all’agenzia delle Entrate (direzione regionale del Lazio e direzione di Latina), alla Guardia di Finanza (Comando Regionale, Comando Provinciale, Comando Compagnia di Latina) e per conoscenza a Prefettura, Tribunale, Procura della Repubblica, Carabinieri (Comando Provinciale e di Compagnia di Latina) e al CNDCEC e a tutti gli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili d’Italia, con la quale il Consiglio di Latina ha chiesto con urgenza di dare applicazione a quanto previsto dalla legge e chiaramente esplicitato dalla Suprema Corte.

Cosa cambia

La sentenza in parola, ha infatti stabilito che viola l’art.348 del codice penale – per aver abusivamente esercitato la professione di commercialista – chi, senza specifica abilitazione e iscrizione all’Albo, compie le condotte di tenuta della contabilità, redazione delle dichiarazioni fiscali ed effettuazione dei relativi pagamenti. Quindi da parte di qualsiasi soggetto (compresi persone fisiche e società di ogni genere) illegittimamente qualificatosi tenutario presso l’Agenzia delle Entrate. Incorrono in sanzioni anche i soggetti che affidano contabilità a tenutari “abusivi”. Gli affidanti devono in ogni caso cambiare tenutario nominando un professionista iscritto in Albi – come Commercialista/Esperto Contabile – e comunicarlo alla Agenzia delle Entrate.

Le garanzie di qualità della prestazione

“Questa sentenza è importantissima” – ha commentato il Presidente Efrem Romagnoli “eliminare dal mercato gli indicati operatori abusivi riveste notevole importanza per tutta l’utenza e per affidamento della fede pubblica, soprattutto in un sistema economico-giuridico vulnerabile, oggi come non mai, la cui integrità va tutelata sotto ogni profilo, a cominciare da quello delle prestazioni professionali. Ed in proposito, i Commercialisti e gli Esperti Contabili iscritti all’Albo, oltre ad aver completato uno specifico percorso di studi, ad aver sostenuto l’esame di Stato per l’abilitazione, ad essere soggetti all’obbligo dell’aggiornamento professionale – tutte garanzie di qualità della prestazione – sono anche tenuti al rispetto dell’obbligo di avere copertura assicurativa per responsabilità civile nei confronti del cliente”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti