Latina, il nuovo ruolo della Provincia. La sfida dei consiglieri di Forza Italia

321
La Provincia di Latina

La Provincia deve ritrovare un proprio ruolo nell’assetto costituzionale: funzioni, risorse e valore. Questa sarà la vera sfida dei prossimi mesi e anni, secondo i consiglieri provinciali di Forza Italia, Vincenzo Carnevale, Giovanna Miele e Gianluca Taddeo

Organi politici eletti dai cittadini

“La legge Del Rio, le cui premesse e finalità non condividiamo – affermano i consiglieri – aveva determinato un processo di smantellamento ed eliminazione delle Province, trascurando le drammatiche conseguenze che oggi, a distanza di due anni, sono sotto gli occhi di tutti.  Auspichiamo che i nostri rappresentanti politici nazionali si rendano conto che questo Ente ha la necessità di avere degli organi politici eletti direttamente dai cittadini e con una loro totale autonomia”.

In vista di un Ente di primo livello

“Siamo fiduciosi – proseguono i consiglieri – che il Consiglio Provinciale appena insediato, guidato dalla Presidente, voglia lavorare in questa direzione rivendicando un ruolo protagonista in questo processo di ricostruzione. Il gruppo consiliare di Forza Italia ha dato la piena disponibilità a collaborare in questa delicata fase affinché si possa avere una Provincia quale Ente di primo livello, vero interprete ed interlocutore dei territori che noi rappresentiamo”.

Le priorità sul territorio

“Siamo pronti ad  assumere e stimolare decisioni importanti per il territorio come ad esempio l’ambiente ed in modo particolare la delicata questione del ciclo dei rifiuti;  l’edilizia scolastica; la viabilità intesa non solo quale semplice competenza finalizzata alla manutenzione ma anche come programmazione della stessa e condivisione con la Regione ed il Governo per uscire da un isolamento forzato che comprime fortemente le potenzialità della nostra provincia e delle nostre imprese; la programmazione del territorio e la sua prevenzione riservando attenzione prioritaria alle attività di Protezione Civile affiancando e supportando i Comuni, soprattutto i piccoli Comuni, che alla luce di quanto è accaduto in questi giorni, crediamo che sia uno dei principali temi da inserire tra le priorità assolute. Siamo pronti, al di là delle formali competenze, ed in ragione di un processo di riorganizzazione delle Province, a far sentire la nostra voce sui temi ed i problemi che i cittadini vivono quotidianamente come ad esempio la Sanità, il caldo tema dell’acqua pubblica e le crisi industriali della nostra provincia con il consequenziale problema occupazionale”.

Il riordino delle funzioni

“Tutti questi temi necessitano di un confronto diretto ed immediato con la Regione Lazio ed in particolare con il presidente Nicola Zingaretti. La Regione Lazio, unica Regione a non aver proceduto al riordino delle funzioni prima del referendum, deve farci capire come pensa di affrontare questo momento. A distanza di due anni dalla Del Rio la Regione Lazio non è stata in grado di distinguere le funzioni fondamentali da quelle non fondamentali e soprattutto sulle funzioni non fondamentali non si è ancora espressa se riallocarle a se o devolvere verso il basso”.

Condividere per risolvere

“Noi siamo convinti che si debba profondere il massimo impegno per ricercare la massima condivisione – concludono i consiglieri di Forza Italia – nella soluzione dei problemi, stimolando un lavoro che raccolga le diverse opinioni ma veda partecipare tutto il Consiglio Provinciale per rispondere alle esigenze ed alle aspettative dei cittadini valorizzando il territorio da nord a sud”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti