Traffico illecito di rifiuti, blitz della Dda in aziende di Cisterna e Castelforte: due sequestri

897

Sigilli a 13 impianti di rifiuti, a due discariche e a otto laboratori di analisi in diverse zone del Lazio, oltre al sequestro di 26 milioni di euro ritenuti profitto di attività illecite: 31 indagati per traffico illecito di rifiuti di competenza della Direzione distrettuale antimafia e in questo caso della Dda di Roma. Sono questi i numeri dell’operazione di polizia giudiziaria avviata questa mattina e che ha riguardato anche la provincia di Latina.

Gli uomini del Gruppo carabinieri forestali di Latina, che hanno partecipato all’operazione per l’esecuzione dei provvedimenti e delle perquisizioni disposti dal Gip di Roma si sono messi al lavoro su un doppio fronte: a Cisterna di Latina presso la sede della Refcta srl e a Castelforte presso il Centro servizi ambientali srl. In entrambe le situazioni sono state effettuate anche perquisizioni domiciliari. L’apposizione dei sigilli è avvenuta contestualmente alla nomina di amministratori giudiziali.

All’operazione coordinata dalla Dda capitolina hanno preso parte oltre ai Gruppi carabinieri forestali di Roma, Latina e Frosinone i carabinieri dei diversi comandi provinciali e del Noe di Roma oltre al personale dlele sezioni di polizia giudiziaria delle Procure interessate.

Qui l’aggiornamento

LE VOSTRE OPINIONI

commenti