Acosty vola a Crotone in serie A, il Latina cerca un sostituto

409

Max Acosty non è più nerazzurro. Con un blitz tanto fulmineo quanto prepotente, il Crotone lo ha soffiato al Benevento ingaggiandolo a titolo definitivo con un contratto che scadrà nel 2019. Come previsto già da tempo, il Latina ha dunque ceduto il 25enne ghanese, pezzo pregiato del suo fronte offensivo, a quanto pare per una somma di 600mila euro. Ossigeno puro per le provate casse societarie, in bilico fino al 16 febbraio per un’istanza di fallimento alla quale potrà seguire una sentenza di condanna oppure uno spiraglio di provvidenziale rianimazione.

UN ADDIO DOPO 49 PRESENZE

Boadu Maxwell Acosty lascia il Francioni dopo 49 presenze, 9 reti e 7 assist. Il Latina lo aveva acquistato a titolo definitivo dalla Fiorentina, dopo una scialba parentesi a Modena. Di lui ricorderemo le irresistibili fughe sulla fascia destra e i gol pesanti siglati nelle rincorse salvezza delle ultime due stagioni. Ricorderemo anche gli svariati malanni, alla caviglia in primis, che hanno frenato la sua definitiva esplosione. Ora però il ragazzo di Accra potrà riscattarsi nella prestigiosa platea di quella massima categoria fugacemente assaporata nei suoi trascorsi veronesi e in viola.

AL SUO POSTO MANCONI?

Il club nerazzurro è sulle tracce di un esterno offensivo in grado di sostituire il ghanese: al di là del perugino Cristian Buonaiuto, allievo di Vivarini ad Aprilia e a Teramo, il nome più accreditato resta quello di Jacopo Manconi, 22enne di proprietà del Novara ma protagonista in Lega Pro con la Reggiana. Imminente anche cessione del portiere Alessandro Tonti al Mantova. Per il momento, almeno nella gara di lunedì a La Spezia, dovrebbe sostituirlo Federico Rausa, 17enne ex vivaio della Lazio, appena prelevato dal Carpi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti