Uno stand al Salone di Berlino per la Cassa Rurale dell’Agro Pontino: presenti dieci aziende locali

495
Gilberto Cesandri e Maurizio Manfrin

Per la 25esima edizione della Berlino Fruit Logistica, in programma a Berlino, dall’8 al 10 febbraio, la Cassa Rurale dell’Agro Pontino, ha acquistato un proprio stand che rappresenterà dieci cooperative del territorio. Si tratta di un evento eccezionale in grado di promuovere la filiera locale e creare nuovi spazi commerciali per le imprese del territorio.

Agro Pontino: da palude a risorsa

L’iniziativa nasce da progetto impegnativo da 120.000 euro, pensato, voluto e coordinato dalla Bcc laziale, la quale prosegue in questo modo nel percorso di valorizzazione delle linee produttive della propria area d’appartenenza. Sospinte dallo slogan “Agro Pontino da palude a risorsa” le aziende agricole si affacciano così su un palcoscenico fra i più prestigiosi a livello internazionale. Il Salone di Berlino, infatti, annovera numeri da record: 2.884 espositori (lo scorso anno), oltre 70.000 buyer ed operatori economici da oltre 130 Paesi, 20.000 dei quali provenienti da Asia, Medio Oriente, Africa e America Latina; e la stessa Germania è il primo partner commerciale per il nostro Paese: circa 50 miliardi di euro di prodotto sono importati dall’Italia.

Agro Pontino, la filiera locale nel cuore dell’Europa

L’evento rientra in un articolato percorso di promozione territoriale promosso dalla Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino, che comprende anche momenti di studio e confronto sul comparto agroalimentare. Come quello che recentemente a Sabaudia ha richiamato economisti ed esperti di settore in un confronto a tutto campo con produttori, imprenditori e agricoltori, attorno alla traccia “Agro Pontino, la filiera locale nel cuore dell’Europa”.

Una Banca che sostiene e affianca le imprese locali

“Puntiamo ad essere un riferimento concreto per il territorio – ha affermato il Presidente, Maurizio Manfrin –. Siamo consapevoli di come, soprattutto negli ultimi anni siano cambiati gli scenari economici a livello italiano e internazionale, ed è per questo che la nostra banca non solo sostiene le imprese locali, ma le affianca in maniera pratica. Essere insieme a Berlino, rappresenterà in maniera ancora più evidente e marcata la nostra filosofia e strategia d’azione. Nel primo semestre dello scorso anno l’export della filiera agroalimentare della provincia di Latina ha sfiorato i 110 milioni di euro, riuscire a far meglio quest’anno è obiettivo comune e noi siamo i primi tifosi dei produttori locali”.

La rete che valorizza le diverse identità

“La Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino – sottolinea il direttore generale, Gilberto Cesandri – ha avviato un percorso di rete che rispetta in maniera assoluta le diverse identità, valorizzandole. E’ chiaro che come territorio siamo pronti ad accogliere tutte le indicazioni utili per poter costituire un fronte comune che sia in grado di fronteggiare le esigenze dei mercati. Strade che avranno come fattore collettivo, la condivisione con tutta la filiera e i produttori, elemento essenziale dal quale non si può prescindere e punto di partenza per leggere ed affrontare i nuovi scenari economici”.

Qui la mappa della presenza della filiera agroalimentare pontina alla Berlin Fruit Logistica.

http://www.virtualmarket.fruitlogistica.com/en/Cassa-Rurale-ed-Artigiana-dell-Agro-Pontino-BCC,c402771

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti