Latina, figuraccia al teatro D’Annunzio: un errore degli uffici

482
Il teatro D'Annunzio di Latina

Con un’interrogazione dei consiglieri comunali del Partito democratico di Latina, Enrico Forte e Nicoletta Zuliani, è tornato di attualità il “disguido” che il 6 gennaio scorso si è registrato davanti al riaperto teatro. In tanti si erano recati al D’Annunzio per lo spettacolo in programma ma avevano trovato la porta chiusa. Cosa era successo? Il consigliere Zuliani, nell’esposizione dell’interrogazione avvenuta al question time di oggi, ha sottolineato che la giunta municipale nella delibera di approvazione della stagione teatrale, datata 30 dicembre 2016, aveva allegato all’atto il calendario degli eventi, indicando alla data del 6 gennaio lo spettacolo che poi non si era più tenuto. Ma ha anche ricordato che in virtù di quella programmazione, i giornali avevano riportato la notizia dell’evento del 6, già nei primi giorni del nuovo anno e che forse sarebbe stato opportuno comunicare ai giornali del cambio di programma per una giusta informazione ai cittadini.

L’assessore alla Cultura Antonella Di Muro ha riferito che il calendario allegato all’atto deliberativo non era definitivo, nel senso che gli spettacoli erano quelli della stagione teatrale approvata ma le date non erano quelle definitive: “E’ stato un errore dell’ufficio che non ha cancellato le date”, ha detto l’assessore aggiungendo anche che “effettivamente sarebbe stato opportuno comunicare alle redazioni dei giornali che lo spettacolo già segnalato non si sarebbe tenuto in quella data”. “E’ stata una mancanza e che ne scusiamo”, ha concluso Di Muro. Zuliani si è dichiarata soddisfatta della risposta fornita.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti