Latina, a Latitudine Teatro i conti non tornano: in scena “1+1 fa 1”

326

Debutta venerdì 17 febbraio alle ore 21, presso la Sala Teatrale di Latitudine Teatro, a Latina, lo spettacolo “1 più 1 fa 1” con la regia di Michela Sarno e realizzato con gli allievi del seminario di specializzazione teatrale sulla drammaturgia contemporanea del Centro di Formazione e Produzione Teatrale Latitudine Teatro°, diretto da Stefano Furlan.

“Lo spettacolo è un racconto complesso di amore, di odio, di guerre, di atrocità che riguarda tutti noi”, racconta Michela Sarno. In un ambiente scenico fatto solo di pochi oggetti evocativi si alternano una molteplicità di luoghi. La trama ha inizio nell’ufficio di un notaio e finisce nel tribunale penale internazionale; nel frattempo passiamo attraverso la scena di un teatro, un corridoio d’ospedale, un orfanotrofio deserto, un anfiteatro d’università, una sala di pugilato, un cimitero, un valico di frontiera.

La storia con si mescola alle vite degli esseri umani gettati, loro malgrado, nel vortice dell’odio, delle guerre. Quella portata in scena dagli attori è certamente la storia di Nawal ma è anche la storia dei suoi figli nati sotto il fuoco della guerra e alla ricerca della verità su questa madre che ha nascosto la propria origine. Ricerca che, con un colpo di scena finale, porterà Jeanne e Simon alla scoperta di una verità atroce e inimmaginabile. Le strade si intrecciano, lo spazio e il tempo si sovrappongono in una sorta di flashback continuo, vivi e morti sono indotti a passarsi il testimone, a battersi con la memoria. Per sconfiggere l’oblio.

In scena: Angela D’Ambrosio, Antonella Capodiferro, Daniele Campanari, Eleonora Paquariello, Federica Crisci, Federica Soprani, Jacopo Colabattista, Leonardo Porcelli, Maria Teresa Fiore, Natascia Aquilani. Progetto luci, Gianluca Cappelletti. Tecnico di scena, Davide Sfravara.

Lo spettacolo replicherà il 18, 19, 24, 25 e 26 febbraio, sempre alle ore 21. Per informazioni e acquisto dei biglietti è possibile consultare il sito www.latitudineteatro.it oppure chiamare i numeri 333.2854651 e 0773.1761425.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti