Latina Calcio, il difficile viene adesso. A partire dal campo…

Aveva dichiarato più volte di disporre di un piano di rientro dai debiti in grado di scongiurare il fallimento. Ieri, però, Benedetto Mancini si è arreso davanti alle argomentazioni della Procura e ha aderito all’istanza di fallimento. Il Latina calcio andrà dunque all’asta e nel frattempo sopravviverà con l’esercizio provvisorio e con le argomentazioni di un piano finanziario da presentare al giudice Vaccarella entro il prossimo 27 febbraio. Una via d’uscita che consentirà di salvaguardare il titolo sportivo e che assicurerà tutti gli stipendi ai tesserati. Chi si aggiudicherà l’asta, con lo stesso Mancini ai blocchi di partenza, potrà dunque ripartire senza il peso degli 11 milioni di debiti accumulati dalle precedenti gestioni, nella speranza di poter proseguire l’avventura in serie B oppure ricominciando, nella peggiore delle ipotesi, dalla Lega Pro. Proprio come avvenuto a Bari tre anni fa, quando Paparesta resuscitò la società pugliese assicurando continuità al club con la permanenza tra i cadetti. Tutto chiaro e tutto risolto, penseranno in molti. Ma c’è un problema non trascurabile: il responso del campo.

PENALIZZAZIONI E SQUADRA INDEBOLITA: LA SALVEZZA E’ IN SALITA

Nel corso dell’ennesima conferenza chiarificatrice, il patron ha fatto sapere che non sono stati versati gli emolumenti ai tesserati e i relativi contributi: “Non potevamo rispettare la scadenza del 16 febbraio perché con l’esercizio provvisorio a pagare doveva essere un’altra società. Il Latina non aveva in questo momento immissione di liquidi, gli ultimi erano i crediti della Lega. Li abbiamo messi da parte, ma per questa situazione eravamo fermi e non ci sono stati mandati. Il pagamento avverrà tra tre o quattro giorni. Penalizzazioni? Credo ci verranno decurtati due punti (da aggiungere a quello previsto per la scadenza non rispettata di dicembre). Stiamo lavorando, ho parlato con dei legali. C’è una difficoltà oggettiva che è l’istanza di fallimento, non potevamo pagare e dimostreremo le nostre ragioni”. Improbabile però che la Lega chiuda un occhio: il Latina già naviga in cattive acque e con tre punti in meno piomberà in piena zona retrocessione.

SQUADRA E MISTER, LA SERIE B DIPENDE DA VOI!

vivariniSe a questo quadro poco rassicurante aggiungiamo le lacune di un organico indebolito dal mercato di riparazione, comprendiamo quanto sia difficile il compito di centrare la salvezza sul campo. A quella dovranno pensare i giocatori e il mister, a partire dal match di questa sera con il Novara al Francioni. Impresa difficile ma non impossibile, soprattutto se Mancini saprà trasmettere la necessaria serenità al gruppo e se il pubblico tornerà ad assicurare il suo sostegno. Magari in uno stadio recuperato nella sua totalità, con il settore ospiti finalmente liberato dai sigilli e con l’ampliamento della gradinata accessibile dopo il tortuoso iter dei collaudi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti