Simulano due incidenti e un furto su un’Audi, sette persone denunciate a Sezze

I carabinieri di Sermoneta hanno sgominato una banda specializzata in truffe alle assicurazioni denunciando sette persone. Tutto è partito dalle indagini su un 30enne di Sezze, accusato di simulazione di reato. Si è scoperto che l’uomo aveva acquistato un’Audi A4 già danneggiata, per la quale aveva simulato due incidenti ottenendo indennizzi per un totale di circa 11mila euro. Il setino aveva poi denunciato il furto della stessa vettura incassando dalla “Generali Assicurazioni” un risarcimento di 15mila euro. Successivamente i militari avevano ritrovato l’Audi, del tutto priva degli interni e di parte della carrozzeria. Da lì si è risaliti ai complici della truffa: tre controparti nei sinistri stradali, un perito assicurativo e il titolare di un’officina, tutti responsabili di fraudolenta distruzione della cosa propria e mutilazione fraudolenta della propria persona in concorso. Il carrozziere dovrà anche rispondere di falsità ideologica in atto pubblico.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti