Sezze, le competenze del Magazzino Centro Studi d’Arte a disposizione di una giovane filmaker

Un aiuto concreto e la scelta di mettere a disposizione le proprie competenze per una persona di Sezze impegnata in un percorso di studi e di crescita professionale. Si inquadra in questa ottica la disponibilità mostrata dal Magazzino Centro Studi d’Arte nei confronti di Giulia Tresca, 20enne studentessa dell’Accademia delle Belle Arti con indirizzo teoria e tecnica della comunicazione visiva multimediale a Macerata, tornata a Sezze per realizzare un videoclip avvalendosi delle competenze del Magazzino. “(Go) Insane (for) love”, questo il titolo del video, è stato realizzato all’interno degli spazi di via Fanfara messi a disposizione da Vincenzo Persi, che insieme a Giorgia Luccone ha recitato per Giulia sulle note di Babe I’m gonna leave you dei Led Zeppelin. La stessa Giulia Tresca racconta il suo lavoro: “E’ una clip di due minuti e mezzo e parla di un amore complicato tra due personaggi molto differenti, un uomo macchiato di nero, interpretato da Vincenzo Persi, a rappresentare il lato oscuro, la violenza, le brutte abitudini, mentre la sua compagna, interpretata da Giorgia Luccone, colorata e che cerca di “sporcare” l’uomo senza rendersi conto della sua parte oscura. Solo alla fine lei prova a lottare contro la parte tetra dell’uomo, ma non si accorge che lei stessa si è già oscurata. Sono soddisfattissima – ha proseguito Giulia – perché è uno dei primi lavori che faccio sola, avendo approcciato il mondo dei video solo da un anno. Ringrazio di cuore Il Magazzino per questa disponibilità e per l’opportunità che mi hanno dato di lavorare lì dove sono cresciuta, nei progetti della Gko Company occupandomi di fotografia”. Altrettanto soddisfatto Vincenzo Persi, direttore artistico de Il Magazzino Centro Studi d’Arte: “Dopo “Bum Bum” torniamo ad essere protagonisti di videoclip. E’ stata una bella esperienza e per questo ringrazio Giulia, una cara amica e una persona che farà successo nel mondo delle Arti visive. Sono veramente soddisfatto – ha concluso Vincenzo Persi – anche perché nel nostro piccolo abbiamo dimostrato che Sezze ha ancora tante cose da offrire e noi cercheremo sempre di diventare un punto di riferimento per queste persone che hanno delle idee e vogliono sviluppare dei progetti”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti