Cisterna, operaio cassintegrato si dà allo spaccio: arrestato. Sequestrati 700 grammi di hashish

Un operaio cassintegrato, 56enne di Cisterna, è stato arrestato per spaccio: all’interno della sua abitazione aveva allestito un piccolo laboratorio per il taglio e i carabinieri della locale stazione hanno rinvenuto e posto sotto sequestro 700 grammi di hashish. Recuperati nel medesimo servizio un bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento. L’uomo A.D. è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. L’operazione antidroga è stata effettuata nel corso dei dispositivi di controllo del territorio programmati dal comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Eduardo Calvi, che hanno consentito di attenzionare il sospettato e di operare anche in un altro frangente. Nel corso di controlli alla circolazione stradale, infatti, i carabinieri di Cisterna di Latina hanno denunciato a piede libero due giovani di Colleferro e Velletri, rispettivamente di 37 e 41 anni, trovati in possesso di due grammi di cocaina che sono stati sequestrati.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti