Latina, “Chiamami Littoria”: parte la raccolta firme per tornare al nome originario della città

406

L’intenzione, già manifestata apertamente a dicembre 2016, è quella di ottenere un referendum comunale, attraverso la procedura prevista dagli articoli 76 e 77 dello Statuto Comunale, per tornare a chiamare Latina con il nome originario di Littoria, e per farlo il movimento storico culturale pontino “Mi chiamo Littoria” avvia una raccolta firme che si apre ufficialmente sabato 4 marzo, dalle 11 alle 12,30, presso il Victoria Palace Hotel in via Rossetti a Latina.

“I cittadini residenti – spiegano i promotori dell’iniziativa – possono proporre, previa raccolta del previsto numero di firme, l’adozione di atti formali relativamente a materie di competenza della Giunta Municipale e del Consiglio Comunale. Il 4 Marzo prende così avvio la campagna raccolta firme al Victoria Residence Palace in via Vincenzo Rossetti, 24. Gli astanti potranno apprendmi-chiamo-littoria-1ere i motivi a sostegno di tale iniziativa e decidere se apporre o meno la firma. Si desidera, in tempi ne sospetti ne condizionati e con un atto di grande spirito democratico – prosegue il movimento storico culturale – dare la possibilità al cittadino di decidere il nome della sua Città, nome a suo tempo imposto da un manipolo di persone a guerra ancora in corso. Ebbene con la massima onestà intellettuale si ritiene promuovere questa iniziativa collettiva, questo segnale forte ed audace che dimostri di non aver paura del nostro passato e che gli Italiani sono pronti a chiudere le loro ferite ancora aperte. Se vogliamo ridare slancio alla Città iniziamo dalle sue radici, restituiamole la sua identità”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti