Aprilia, pasticcio Asam: in commissione trasparenza conti ballerini e i debiti dell’azienda in liquidazione

355

Dopo l’approvazione della delibera per la messa in liquidazione dell’azienda speciale e a pochi giorni dalla nomina dei tre componenti del collegio di liquidatori, i conti ballerini e i debiti maturati dall’Asam tornano al vaglio della commissione trasparenza. Ad aprire la seduta convocata per volontà del consigliere Carmen Porcelli, è stato proprio l’esponente di Primavera Apriliana, che ha bollato la decisione di mettere in liquidazione l’azienda in assenza di un quadro chiaro della situazione economica e finanziaria. “A mio avviso- ha detto il consigliere Carmen Porcelli- la delibera che da il via libera per la liquidazione dell’azienda va revocata subito. Analizzando le carte c’è nessuna chiarezza sull’ammontare del maxi debito nei confronti dell’Inps, mentre risulta che i soldi del DL 35 siano stati usati non solo per coprire i debiti maturati al 31 gennaio 2013, ma anche per i canoni degli anni successivi, violando così quanto previsto dalla legge, anche perchè l’ente è costretto a ricorrere alle anticipazioni di cassa per assenza di liquidità. Un fatto gravissimo, cui si unisce anche un problema di comunicazione tra ente e Asam che a quanto pare continuano ad avere numeri diversi per quanto riguarda il pagamento delle fatture. Insomma i conti non tornano, intanto l’amministrazione, stando alle indiscrezioni, sarebbe pronta a nominare un collegio di liquidatori tra i quali figura anche Giucato, che dovrebbe anche occuparsi dell’arbitrato sulle fatture contestate 39 e 40”. Eccezione questa sollevata anche da Monica Tomassetti del PD, anche se l’amministratore unico dell’azienda Lanfranco Principi ha precisato che Asam non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale sull’arbitrato, mentre l’assessore alle finanze Roberto Mastrofini ha chiarito che al momento ancora non sarebbe stata presa una decisione sul collegio di liquidatori. Il dirigente e l’assessore in aula hanno ribadito le azioni intraprese contro la cartella di Equitalia sui contributi mai versati all’INPS. “E’ stata chiesta la rottamazione della cartella- ha detto l’assessore alle finanze e l’Asam ha comunque presentato ricorso”. La commissione non è però servita a fugare i dubbi dell’opposizione, che ha chiesto di aggiornare la seduta e al direttore generale Fabio Biolcati Rinaldi di presentare altra documentazione.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti