Il consigliere provinciale Cardillo Cupo rilancia il patto per il turismo pontino: recuperare il tempo perso

Pasquale Cardillo Cupo

“Dobbiamo recuperare il tempo perduto”. Lo dichiara Pasquale Cardillo Cupo, consigliere provinciale di Provincia Viva, accogliendo positivamente la lettera inviata dal consigliere regionale Giuseppe Simeone alla presidente Eleonora Della Penna in cui viene ricordata l’approvazione in Consiglio Regionale, lo scorso 15 febbraio, dell’ordine del giorno alla manovra di Bilancio di previsione Finanziario della Regione Lazio 2017 – 2019 dove si impegnano Presidente della Regione Lazio e Assessori competenti a “intraprendere quanto prima, coinvolgendo anche le Province, un confronto con gli Enti Locali, associazioni datoriali e parti sociali, al fine di dare effettiva attuazione agli strumenti di programmazione negoziata regionale quali l’Accordo quadro di sviluppo territoriale, il Programma integrato di sviluppo locale, il Contratto di recupero produttivo e il Patto locale per il turismo e l’artigianato e a mettere conseguentemente in atto tutte le azioni necessarie ad avviare ed attuare un intervento globale funzionale alla valorizzazione del patrimonio turistico laziale, concentrando principalmente l’attenzione sull’ammodernamento e la riqualificazione delle strutture alberghiere ed extralberghiere”. Per Cardillo Cupo: “E’ assolutamente necessario dare seguito, come finora la Regione si è astenuta dal fare, agli strumenti di programmazione anche a fronte del reale interesse da parte dell’imprenditoria pontina che, al pari di altre province, vive una fase di difficile transizione dettata dalla crisi: servono nuove opere necessarie alla domanda e, inoltre, bisogna dare una risposta alla costante richiesta di lavoro che proviene quotidianamente e obbliga le menti migliori, e non solo, ad abbandonare il proprio territorio. Come consigliere provinciale plaudo all’iniziativa del consigliere regionale Simeone e mi aspetto che quanto prima, grazie all’attenzione che la presidente Della Penna ha sempre avuto per l’argomento, si apra un tavolo di lavoro e confronto Regione – Provincia che valuti attentamente ogni proposta dando compimento al Patto Territoriale per il Turismo così come chiaramente delineato: riqualificazione delle imprese ricettive esistenti, creazione di nuove strutture, realizzazione di attività imprenditoriali finalizzate a migliorare l’ospitalità e l’accoglienza dei turisti ed ogni altra iniziativa utile al consolidamento e alla creazione di nuova occupazione”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti