Mobilitazione degli ambulanti pontini contro la direttiva Bolkestein, “Imprese Oggi” al tavolo col ministro Calenda

Una precedente manifestazione a Fondi

Saranno centinaia gli ambulanti che partiranno da Fondi, Formia, Spigno Saturnia, Santi Cosma e Damiano, Latina, Cisterna, Aprilia, Cori e da altre città della provincia di Frosinone, San Giorgio a Liri, Cassino e molte altre per partecipare alla manifestazione nazionale contro la Direttiva Bolkestein in programma a Roma per mercoledì 15 marzo.

Alla mobilitazione parteciperanno anche ambulanti e produttori agricoli di Velletri, Genzano, Lariano e di altre città dei Castelli Romani. A Napoli sono già pronti cinque pullmann che partiranno dai mercati De Bustis e Caramanico, ed altri sono in via di organizzazione; altri due partiranno da San Giuseppe Vesuviano.

“Dopo aver ottenuto l’inserimento nel Decreto Milleproroghe della scadenza concessioni al 31 dicembre 2018 il tema ora è la fuoriuscita definitiva degli ambulanti dalla Direttiva Bolkestein, sulla quale è stata già avviata una interlocuzione con il Governo e con tutte le Forze Politiche presenti in Parlamento – si legge in una nota stampa dell’associazione Imprese Oggi -. Proprio nei giorni scorsi infatti una delegazione delle Associazioni promotrici del movimento NO Bolkestein in Italia è stata ricevuta dal Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, per un primo esame della problematica. Nella delegazione al tavolo di discussione presso il Ministero era presente anche la Associazione Imprese Oggi – Confimprese Italia con il Segretario Generale, Marrigo Rosato”.

“La manifestazione del 15 marzo – si legge ancora – vuole essere di sostegno e di impulso alla trattativa con il Governo affinché assuma con sollecitudine  le decisioni che tutto il comparto degli ambulanti attendono con ansia per uscire dalla ghigliottina della Direttiva Bolkestein dove erano stati maldestramente inseriti dai Governi precedenti con la colpevole complicità delle cosiddette associazioni di categoria che avevano un solo scopo: lucrare sugli ambulanti con le pratiche dei bandi, come è stato da loro stesso dichiarato, e mai smentito, dai loro dirigenti nazionali nel corso di conferenze stampa”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti