Terracina, sterpaglie e roulotte in zona urbana: scatta l’interrogazione dem

I consiglieri comunali del Partito democratico di Terracina hanno depositato un’interrogazione indirizzata al sindaco con richiesta di risposta orale in aula relativa ad una situazione di degrado registrata tra le Brunelleschi, Bernini e Da Vinci: “Un lotto di terra – scrivono – recintato che versa, in alcuni tratti, in evidente stato di abbandono da, ormai, diversi anni”.

“Oltre ad essere diventato, in particolar modo all’angolo tra via Brunelleschi e via Bernini, una discarica a cielo aperto mista a sterpaglie varie – si legge nell’interrogazione -, improvvisamente al suo interno è stato creato un parcheggio con tanto di asfaltatura e, da circa tre anni, seppur nascoste dietro il classico telo verde scuro, roulotte e tendaggi vari abitati da gente, presumibilmente dell’est Europa con minori”.

Per il gruppo consiliare, rappresentato da Giuseppe D’Andrea, Valentina Berti e Alessandro Di Tommaso, si tratta di un problema relativo alla sicurezza, igienico-sanitario, “dovendo le stesse persone espletare i loro bisogni fisiologici tra le sterpaglie e provvedere alla loro pulizia corporea con mezzi di fortuna”.

I consiglieri dem affermano nell’interrogazione che il problema “è stato più volte segnalato alla pubblica autorità senza però ottenere risultati rilevanti, anzi, se un risultato può essere segnalato – scrivono nello specifico – è quello dell’espansione del tratto di terreno abitato da altre persone, anche con la creazione di piccoli cancelletti di entrata nei relativi ‘alloggi’. Per gli esponenti del Pd si tratta di una situazione grave legata “al mancato rispetto delle norme, di sicurezza, di rispetto ambientale e di incolumità delle persone della zona, a forte concentrazione di abitazioni, anche di nuova costruzione”.

Per tutte queste ragioni il gruppo del Partito democratico pone i seguenti interrogativi

  • Quali iniziative intende mettere in campo nel caso la proprietà sia pubblica e il perché non si sia provveduto alla pulizia dello stesso e alla rimozione delle permanenze come sopra descritte?
  • Quali autorizzazioni sono state ottenute per poter realizzare al suo interno un parcheggio “privato” con tanto di asfalto?
  • Chi ha autorizzato lo stanziamento di roulotte che ospitano persone, presumibilmente dell’est Europa, con tanto di presenza di minori al seguito?
  • Quali iniziative intende intraprendere l’amministrazione comunale per identificare eventuali proprietari del lotto laddove lo stesso risulti essere privato al fine di risolvere i problemi legati alla pulizia dello stesso, rimuovere, se non sono stati rispettati i termini di legge, il parcheggio privato e le roulotte ospitanti persone dell’est Europa, in modo da ristabilire l’ordine e le condizioni igienico-sanitarie?

    Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti