Latina, la Cassazione conferma il sequestro del megastore Globo

403

La Cassazione conferma il sequestro dell’ex Seranflex, la struttura in cui è stato realizzato il megastore Globo, finito sotto inchiesta per lottizzazione abusiva. I sigilli erano scattati a luglio 2016, ad eseguirli il Nipaf che su delega del sostituto procuratore Giuseppe Miliano aveva svolto le indagini. Nonostante il parere contrario del procuratore generale che aveva chiesto l’annullamento con rinvio al Riesame e nonostante la discesa in campo dell’avvocato Franco Coppi, uno dei penalisti più affermati d’Italia, in rappresentanza della società Cosmo, titolare del marchio Globo, la Cassazione ha confermato il sequestro della struttura ad uso commerciale sita lungo la Pontina a Borgo Piave. Risalgono a novembre scorso gli atti del Comune per l’acquisizione dell’immobile e relativa demolizione.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti