Latina, maltrattamenti nella scuola di piazza Dante. La sentenza

418
La scuola di piazza Dante

E’ stata emessa nel tardo pomeriggio di oggi la sentenza a carico delle maestre, accusate di maltrattamenti e abusi di mezzi di correzione, della scuola di piazza Dante a Latina: un anno e otto mesi a Rita Borrelli, due anni a Rita Procida. Il Pm Simona Gentile aveva chiesto per entrambe, processate con l’abbreviato davanti al giudice Laura Matilde Campoli, una condanna a quattro anni. Elisa Costi, accusata per il solo reato di abuso di correzione, ha patteggiato a quattro mesi. Immacolata Nardi, anche lei accusata per il solo reato di abuso dei mezzi di correzione, è stata rinviata a giudizio, con rito ordinario: il processo inizierà a luglio.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti