Sabaudia, Piroli: “Lunga vita al Partito democratico ma io lascio la segreteria”

Pietro Piroli

Pietro Piroli si dimette dalla carica di segretario del Pd di Sabaudia. La notizia arriva all’indomani della disponibilità del dem Amedeo Bianchi di aderire al progetto politico promosso da Stefano Zappalà in vista delle prossime elezioni, finalizzato ad una grande alleanza tra partiti e liste civiche per frenare la corsa dei Cinque Stelle, che comporterebbe la sua rinuncia alla candidatura alla carica di sindaco e di consigliere comunale. Ma la decisione di Piroli non sarebbe motivata da questo piuttosto da “continue incomprensioni” che lo hanno visto contrapposto al direttivo locale del partito.

“Con la chiusura della campagna di tesseramento nazionale del Partito democratico – spiega Piroli – ho maturato la convinzione di porre fine al mio impegno in qualità di segretario del locale circolo del  PD di Sabaudia. Le continue incomprensioni che mi hanno visto contrapposto al direttivo locale del mio partito, specialmente nella delicata materia delle elezioni amministrative della prossima primavera, hanno fatto sì che maturassi la consapevolezza di essere la persona sbagliata nel posto sbagliato. Pertanto verificata l’impossibilità di essere utile al mio partito in qualità di segretario torno a essere un normale iscritto ed elettore rimettendo nelle mani del segretario provinciale Salvatore La Penna il mio mandato, con la certezza che che egli troverà la giusta soluzione alle mie dimissioni. Ringrazio tutti coloro che in questi anni hanno collaborato con me facendomi vivere una esperienza che mi ha arricchito sotto l’aspetto culturale e politico. Lunga vita al Partito Democratico”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti