La musica non cambia, Top Volley ancora battuta da Milano

Gli ottavi di Superlega Playoff Challenge UnipolSai sono iniziati come era finita la regular season. La Revivre Milano ha espugnato il PalaBianchini, aggiudicandosi il match d’andata in quattro set. La Top Volley è partita malissimo perdendo 13-25, ha reagito nel secondo set spuntandola per 25-16 ma si è arresa nelle successive due frazioni con i punteggi di 21-25 e 22-25. Ad incidere è stata la battuta degli ospiti e l’impossibilità dei pontini di far valere il muro, soprattutto sull’ex Skrimov, migliore in campo con 21 punti. Venerdì i lombardi potrebbero chiudere i conti nel match casalingo, evitando la bella in terra pontina.

 

LA CRONACA

Luca Monti schiera Sbertoli al palleggio e Adamajtis opposto, De Togni e Galassi centrali, Hoag e Skrimov schiacciatori, Cortina libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Ishikawa di banda, Fanuli libero. S’inizia in equilibrio con Adamajtis che mette a segno i primo allungo sul 7-10, i lombardi allungano con gli ace di Sbertoli e Hoag 12-19, poi De Togni al servizio per un filotto di sei punti con un ace che chiude 13-25. Bagnoli conferma nel secondo set Penchev e Latina con gli ace di Ishikawa e Rossi si porta 6-2, allunga 16-8 e Monti prova la carta Boninfante, ma senza esito con il giapponese che chiude 25-16. Parte bene nel terzo set Milano che con un ace di Skrimov si porta 2-6, i pontini recuperano sul 9 pari, ma sono gli ospiti a allungare con un filotto di quattro punti 9-13, i locali con un muro di Penchev si rifà sotto 14-15, ma sono i muro di De Togni e Adamajtis a pesare con il set che si chiude 21-25. Il quarto set si sblocca con i muri di Gitto (3) sull’8-4, ma con i servizi di Hoag (un ace) Milano pareggia 11-11 e poi allunga 14-16 e allunga con i muri di Galassi e Skrimov 19-23 e chiude 22-25.

 

 

I COMMENTI

Giorgio De Togni: “E’ stata una gara più combattuta rispetto all’ultima della stagione regolare. Ci tenevamo per noi stessi, forse siamo stati più bravi di Latita in queste gare ad avere più motivazioni. Ci teniamo a far bene in questo torneo e cercare di chiudere la serie già venerdì”.

Daniele Bagnoli: “Abbiamo dimostrato che non c’è tanta differenza, ora dobbiamo rimanere con la testa su questo torneo. Milano ha giocato di squadra ed ha meritato di vincere”

Luca Monti: “Paradossalmente stiamo giocando meglio ora che in campionato. Il segreto sta nella crescita dell’apporto del nostro opposto. Noi dobbiamo cercare di chiudere in due partite”.

 

Top Volley Latina-Revivre Milano 1–3 (13-25, 25-16, 21-25, 22-25)

Top Volley Latina: Sottile, Maruotti, Rossi 7, Fei 20, Ishikawa 14, Gitto 5; Fanuli (L), Klinkenberg 2, Pistolesi, Penchev 12, Quintana, Strugar. All. D.Bagnoli

Revivre Milano: Hoag 14, De Togni 8, Adamajtis 15, Skrimov 21, Galassi 10, Sbertoli 2; Cortina (L), Tondo, Boninfante, Marretta. Ne: Rudi, Galaverna, Nielsen. All. Monti

Arbitri: Cappello, Goitre

Spettatori 552

Durata set: 19‘, 22‘, 27‘, 25‘. Totale 1h33’

Latina: battute vincenti 2, battute sbagliate 9, muri 6, errori 18, attacco 52%

Milano: bv 7, bs 11, m 10, e 18, a 51%

MVP Todor Skrimov

LE VOSTRE OPINIONI

commenti