Terracina, giovani poliziotti crescono. Alternanza scuola-lavoro in Commissariato

Bernardino Ponzo, dirigente del Commissariato di Terracina

Dal 9 marzo scorso, grazie ad una Convenzione stipulata tra l’Istituto Liceo Scientifico e Classico “Leonardo Da Vinci” di Terracina e il locale Commissariato di Pubblica sicurezza, è stato varato il progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” promosso dal Ministero dell’Istruzione. In particolare ad un gruppo selezionato di alunni, che partecipa a incontri formativi con il personale del Commissariato di Terracina, viene fatta fare una vera e propria esperienza lavorativa negli uffici della Polizia di Stato.

Gli aspiranti poliziotti e tutori della legge prendono parte ad incontri della durata di quattro ore  durante i quali vengono affiancati da personale in servizio di polizia con il quale partecipano attivamente alle attività dei vari settori. L’esperienza lavorativa, ha inizio nel Cot (centralino e sala operativa del Commissariato di Terracina) dove giungono le richieste di soccorso pubblico e le segnalazioni dei cittadini, per poi proseguire nell’Ufficio Passaporti, l’Ufficio Denunce, la Polizia Scientifica, la Squadra Anticrimine, l’Ufficio Immigrazione, l’ Ufficio Controllo del Territorio e per finire nell’Archivio del Commissariato dove resta traccia tangibile di tutte le attività svolte. Durante queste fasi gli “Alunni-Lavoratori”, sempre affiancati da personale della Polizia di Stato con il quale interagiscono, nel rispetto delle opportune condizioni di sicurezza, igiene e salute, svolgono di fatto quelle che sono le funzioni di competenza di un Commissariato della Polizia di Stato.

Al termine di questo percorso formativo i frequentatori del progetto “Alternanza Scuola-Lavoro”, utilizzando un software, realizzeranno delle “slide” riepilogative di quanto appresso nell’esperienza fianco a fianco con il personale del Commissariato di Polizia di Terracina.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti