Latina, al via la XVIII edizione del Premio “Frumento d’Oro”

291

 

Il 17 Marzo, alle ore 20.30, al teatro “Gabriele D’Annunzio” di Latina avrà luogo la XVIII edizione del Premio “Frumento d’Oro”. La prestigiosa edizione dell’anno 2017, come lo scorso anno, si terrà nell’ambito dell’iniziativa culturale “Un’Orchestra a Teatro”, a seguito della preziosa collaborazione dell’organizzazione del Premio presieduto da Rita Salvatori, con il Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina, diretto da Paolo Rotili e con la Fondazione Campus Internazionale di Musica, guidata da Luigi Ferdinando Giannini.

Il Premio “Frumento d’Oro”, ideato negli anni ‘90 dall’architetto Patrizia Fanti, attuale presidente emerita del premio, con lo scopo di rendere omaggio alle donne che si sono particolarmente distinte per professionalità, capacità imprenditoriale, attività nel campo sociale e della cultura, giunge alla sua diciottesima edizione si conferma come una pregevole tradizione attraverso cui la città di Latina intende rendere omaggio alla donna e al suo ruolo nella società.

Anche quest’anno, in virtù del felice connubio creatosi negli anni con il Conservatorio e il Campus, le più importanti istituzioni musicali della città, l’organizzazione del Premio ha deciso di attribuire uno dei riconoscimenti deliberati dalla giuria a una donna che si è distinta per il suo impegno nel mondo della musica.

La Presidentessa del Premio, la dottoressa Rita Salvatori e l’intera giuria, composta da: Patrizia fanti, Wanda Bellini, Anna Maria Bersezio, Silverio Guarino, Franco Borretti, Patrizia Petti, Layla Barrucci, Daniela Gnessi, Roberta Giardini e Stefania Petrianni nel corso dell’anno hanno lavorato alacremente per selezionare i nomi delle vincitrici che, saranno rivelati solamente durante la cerimonia di premiazione.

Alle vincitrici verrà consegnata la classica “spiga di frumento”realizzata su disegno dell’architetto Patrizia Fanti con il supporto tecnico dell’architetto Luciano Pieri.

Dopo la cerimonia di premiazione, gli spettatori potranno assistere ad unaserata dedicata alla danza e alla musica, con quattro classici legati al repertorio russo: Una notte sul monte Calvodi Musorgskj, la suite da Il luogotenente Kijedi Prokofiev e di Borodin le famosissime Danze Polovesianeinsieme al poema sinfonico Nelle steppe dell’Asia centrale. Le coreografie curate da Ricky Bonavita, Enrico Morelli e Filippo Venditti, sono state appositamente create per il Corpo di ballo della CBCL di Latina in collaborazione con la Scuola di Ballo dell’Accademia Nazionale Di Danza. L’ Orchestra Sinfonica del Conservatorio “O. Respighi” di Latina sarà diretta da Benedetto Montebello.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti