Terracina, Tintari: “Ricorrenza 17 marzo, momento di condivisione e diffusione dell’identità italiana”

Roberta Tintari

Il vice sindaco e assessore all’Istruzione del Comune di Terracina Roberta Tintari interviene sulla ricorrenza del 156° anniversario dell’Unità d’Italia che cade il prossimo 17 marzo. “Vogliamo intendere questo anniversario – afferma l’assessore – non come un bene museale da rinchiudere in una teca, bensì come un sentimento da condividere con tutta la nostra comunità. Vado oltre: penso che l’identità italiana, concetto al centro del dibattito politico e culturale di questi ultimissimi anni, sia un valore che va ulteriormente impreziosito promuovendone la diffusione anche a chi in Italia è arrivato e l’ha eletta a sua nuova Patria. In virtù di queste considerazioni – prosegue Tintari – ho ritenuto opportuno rivolgere un invito ai dirigenti scolastici degli istituti primari di Terracina affinché incoraggino i docenti a dedicare uno spazio dell’orario didattico alla ricorrenza, possibilmente illustrando la figura di Goffredo Mameli, paroliere del nostro inno nazionale, morto a soli 22 anni per l’Unità d’Italia”. Il vice sindaco, concludendo, sottolinea come si stia vivendo “un’epoca ricca di contraddizioni, difficoltà e contrasti in cui le tradizioni e l’unità nazionale sono valori messi in discussione da più parti, in cui il senso di appartenenza viene bollato come retorico quando, invece, favorisce la coesione sociale e la solidarietà. I nostri bambini hanno il diritto di conoscere quali sono le loro radici perché questa consapevolezza li rende sicuri di sé stessi, aperti al confronto e alla comprensione degli altri da sé”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti