Vis Fondi c5 femminile serie A, sconfitta a Cagliari

Dopo il fine settimana del 12 marzo in trasferta a Lamezia per le finali di Coppa Italia, dove la Vis Fondi ha vinto i quarti e perso la semifinale contro il Real Sandos, squadra pugliese, che si è poi aggiudicata il titolo, questa domenica ancora una trasferta amara per le ragazze allenate da Emilio Cibelli. Domenica pomeriggio al palazzetto dello sport di Sestu le fondane hanno perso 1 a 0 contro lo Jasnagora squadra di Cagliari. Una gara abbastanza incolore da parte delle rossoblu che non hanno saputo concretizzare nessun pallone arrivato dalle parti del portiere avversario. Una manovra lenta ha fortemente penalizzato le fondane, che in alcuni casi sono arrivate con fatica al tiro. Le ha provate tutte mister Cibelli, compreso il portiere in movimento, ma non è servito. Da segnalare la grande partita del portiere Francesca D’Amelia (sopra in foto) che ha impedito più volte che lo score fosse peggiore. Espulsa la portoghese Rute Lavado per fallo di mano. Ora la classifica della Serie A italiana di calcio a 5 femminile parla chiaro: Vis Fondi a 38 punti quarta, con due partite da giocare prima della fine del campionato, ma ciò nonostante forse c’è ancora odore di play off. «Per far si che le ragazze non sentissero troppo il viaggio, la distanza e tutto il resto, ho chiesto alla società di arrivare con calma a Cagliari, questo anche per preparare bene la partita. Il Ds Ferraro e il Team Manager Cicalese mi hanno accontentato. Ciò nonostante non siamo riusciti ad esprimere quello che avevamo in mente. Gli schemi sono saltati e molte volte le iniziative personali creavano qualche possibilità verso la porta avversaria. Siamo chiaramente di fronte ad una stanchezza fisica e mentale, che fa parte del gioco, ma che dovremmo essere bravi a fronteggiare e trattare. Evidentemente non è così, ed ora senza mollare neanche un passo, ci prepariamo alle ultime due sfide di questo campionato che per noi è stato sinonimo di alti e bassi, ma soprattutto di una tranquilla e serena permanenza in serie A, per il resto attendiamo il verdetto finale». La squadra con una delegazione di circa trenta persone, tra dirigenza, tecnici, atleti, accompagnatori e gli instancabili Bulldog, è tornata in aereo domenica sera, viaggiando con la Lazio che rientrava dalla gara contro il Cagliari. Radio ufficiale della squadra: Radio Show Italia. Ascoltala sulla app, oppure su www.radioshowitalia.it. 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti