Latina, un’azienda speciale per i rifiuti: la giunta approva l’indirizzo da proporre in Consiglio

343

La Giunta municipale ha approvato oggi con apposita delibera l’indirizzo da proporre al Consiglio Comunale per prevedere la gestione del servizio di igiene urbana nel territorio comunale attraverso la costituzione di un’Azienda Speciale.

“La scelta di affidarsi all’Azienda Speciale – spiega una nota stampa dell’amministrazione comunale – trova ragione nel fatto che la stessa opererà in coerenza con gli indirizzi strategici fissati dal Comune con delibera dell’11 novembre 2016, garantendo il ruolo di organo strumentale e braccio operativo dell’Ente: in quest’ottica spetterà all’Amministrazione la fase politica di determinazione degli obiettivi e il controllo sul perseguimento degli stessi e sull’osservanza dei vincoli normativi. Inoltre tramite questo strumento potrà essere garantita la partecipazione dei cittadini alle scelte strategiche nel settore dei rifiuti. La delibera istituisce un apposito gruppo di lavoro chiamato a redigere tutti gli atti necessari all’istituzione dell’Azienda”.

“Questa delibera è in linea con la nostra visione di Amministrazione, orientata a favorire la gestione pubblica dei servizi e le forme di partecipazione civica per una governance allargata che riconosca nei cittadini degli utenti e insieme degli interlocutori”, afferma il sindaco Damiano Coletta.

Ieri, in seduta di question time, l’assessore Roberto Lessio in risposta all’interrogazione presentata dal consigliere Alessandro Calvi aveva confermato l’intenzione della giunta di affidare la futura gestione del servizio di igiene urbana ad un’Azienda Speciale. La delibera approvata oggi sarà sottoposta ad esame del Consiglio comunale. Intanto si profila una ulteriore proroga alla fallita Latina Ambiente. Nei mesi scorsi l’affidamento del servizio rifiuti alla stessa società era stato motivato “nelle more dell’espletamento della gara o della adozione degli atti conseguenti all’indirizzo fornito dal Consiglio comunale (società in house)”. Nel prossimo quanto imminente futuro ci si aspetta una proroga nelle more della costituzione dell’Azienda Speciale.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti