Latina, Pef rifiuti sfiora i 26 milioni. Lessio: tasse in aumento “precauzionale”

459
L'assessore Roberto Lessio

Nel corso del dibattito consiliare sul bilancio di previsione del Comune di Latina, l’assessore all’ambiente Roberto Lessio, relazionando sulla tassa comunale dei rifiuti, ha riferito che il Pef del servizio di igiene urbana 2017 è di oltre 25 milioni e 800 mila euro, commisurato alla gestione del 2016 caratterizzata principalmente da un aumento dei costi di conferimento alla Rida Ambiente dovuto ad un abbassamento della percentuale di raccolta differenziata passata dal 33% del 2012 al 30,05% del 2016. L’aumento del Pef comporterà quindi un aumento della tassa dello 0,8% per le utenze domestiche e del 2,8% per le utenze non domestiche. Lessio ha parlato di un aumento “precauzionale” perché l’amministrazione conta di migliorare la percentuale della raccolta differenziata e quindi di riequilibrare le tariffe.

Un ragionamento avventato, secondo il consigliere Alessandro Calvi, dal momento che l’amministrazione ha dichiarato di voler prorogare, nelle more della costituzione dell’azienda speciale, il servizio alla Latina Ambiente, anche oltre giugno. “Una Latina Ambiente – ha sottolineato Calvi – che non è in grado di poter procedere ad una differenziata spinta. Si arriverà a dicembre senza alcun miglioramento. Eppure – ha detto rivolgendosi a Lessio – avete sempre detto che questa maggioranza non è per le proroghe. Mi sembra che in dieci mesi avete concesso proroghe alla Latina Ambiente e anche alla società che gestisce i trasporti. Alla faccia”. Il consigliere ha rinnovato al presidente della commissione Trasparenza di convocare i curatori fallimentari della Latina Ambiente per un’audizione in commissione.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti