Sezze, aspettando la Sagra del Carciofo: tutti gli eventi e le prossime iniziative culturali

Mancano ormai pochi giorni alla XLVIII Sagra del Carciofo. La manifestazione organizzata dall’Amministrazione Comunale per domenica 2 aprile sarà anticipata, come da tradizione, da alcuni importanti appuntamenti, che metteranno al centro aspetti della storia, della cultura e della tradizione locale.

Giovedì 30 marzo, alle ore 21.00 presso la sala polifunzionale “Colonne di Tito”, è in programma “Sezze in Sagra” con scenette teatrali e intrattenimento a cura di associazioni e gruppi locali.

Venerdì 31 marzo, alle ore 17.30 presso l’Auditorium “M. Costa”, l’appuntamento è invece con il Centro socio-educativo “C. Tamantini” che proporrà “Sezze Bello”. Protagonisti dello spettacolo saranno, quest’anno, solo i bambini che frequentano la struttura dal momento che i ragazzi diversamente abili, utenti del centro, sono stati impegnati lo scorso 26 marzo nella rappresentazione teatrale dal titolo “I peccato d’esse beglio”, che ha riscosso un grande successo ed una viva partecipazione, chiudendo la rassegna teatrale invernale promossa dal Comune di Sezze. Ospiti dell’evento la classe V della scuola “Bambin Gesù”, che arricchiranno la serata con varie performance teatrali, e gli alunni delle classi IV e V sezioni A, B e C che hanno partecipato al concorso letterario dal titolo “Poesia…al Centro” promosso dagli educatori del Centro Tamantini.

Sabato 1 aprile, alle ore 18.00 presso la sala polifunzionale “Colonne di Tito”, ci attende la commedia teatrale dal titolo “Girolamo e Marietta” a cura della classe V del plesso di Melogrosso dell’I.C. “Valerio Flacco”.

Domenica 2 aprile, invece, sarà il momento clou della Sagra del Carciofo, giornata in cui
associazioni culturali, istituzioni scolastiche, produttori agricoli, ristoratori, commercianti e cittadini insieme al Comune di Sezze daranno vita ad una grande kermesse capace di valorizzare e promuovere le bellezze della città.

«L’organizzazione della Sagra del Carciofo – ha dichiarato il Sindaco Andrea Campoli- è un lavoro corale che, dagli anni ‘70, si realizza con il prezioso contributo delle associazioni, delle aziende agricole, degli esercenti locali e di semplici cittadini. Un sentito ringraziamento agli istituti scolastici del territorio, ai dirigenti, agli insegnanti e ai bambini che, con grande entusiasmo, continuano a portare avanti nelle diverse espressioni artistiche le antiche tradizioni setine. Infine, ringrazio anche gli enti patrocinanti, gli sponsor, le forze dell’ordine e gli uffici comunali preposti alla macchina organizzativa. La Sagra del Carciofo costituisce, insieme alla Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo, una delle eccellenze della nostra comunità. Per questo rivolgo a voi tutti l’invito a tornare a Sezze il prossimo 14 aprile, per partecipare alla Passione del Venerdì Santo, un momento da vivere davvero particolare, dal profondo senso religioso».

L’Assessore allo Sviluppo Locale Antonio Di Prospero ha ringraziato gli agricoltori locali, che
nonostante la crisi, continuano ad investire risorse nel comparto agricolo, vera ricchezza del territorio.

«L’Amministrazione – ha concluso Di Prospero- sarà presente a tutte le iniziative, promuovendo, in sinergia con i produttori, interventi finalizzati all’innovazione ed allo sviluppo tecnologico del settore agricolo. Ringrazio, in particolare, le forze dell’ordine che potranno godere meno della giornata di domenica 2 aprile, assicurando, con il loro prezioso lavoro, il regolare svolgimento della manifestazione».

LE VOSTRE OPINIONI

commenti