La Top Volley si arrende ancora, la rincorsa al quinto posto si complica

La Top Volley non è riuscita a far valere il fattore campo in gara 2 dei quarti Superlega Playoff Challenge UnipolSai: Piacenza ha infatti espugnato in quattro set il PalaBianchini, riuscendo a rimediare all’ottimo avvio dei pontini e approfittando di un loro evidente calo alla distanza. Nel primo set Latina ha stravinto con il punteggio di 25-19, nel secondo gli ospiti hanno reagito imponendosi per 25-20 e nel terzo il muro piacentino ha fatto la differenza ottenendo il definitivo sorpasso con un 25-22. Senza storia la quarta frazione, terminata 25-17 per il sestetto di Giuliani. La Lpr ha ora la possibilità di chiudere la serie già domenica prossima, nella terza sfida in programma a Piacenza.

 

LA CRONACA

Alberto Giuliani schiera Hierrezuelo al palleggio e Hernandez opposto, Alletti e Di Martino (cambio in battuta con Cottarelli regola Under 23) centrali, Marshall e Clevenot schiacciatori, Manià libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Ishikawa di banda, Fanuli libero. Inizia subito bene Latina con i servizi di Sottile finalizzati da Ishikawa (due muri) sul 6-1, Hernandez (ace) accorcia sul 6-4, ma la Top Volley con Gitto (muro), Maruotti allunga 9-4 e poi con Rossi e Gitto (muro) 16-8, ace di Marshall per il 18-14, girandola di cambi con il set che si chiude 25-19. Inizia bene Piacenza il secondo set con Hernandez (un ace), Cottarelli (un ace) e Alletti sul 6-13, con i servizi di Ishikawa (un ace) Latina accorcia 12-13, Piacenza allunga 17-21 e chiude 20-25. Terzo setcon avvio in equilibrio poi Piacenza sblocca portando si 8-12, Fei (un ace) al servizio pareggia i conti sul 15-15, ancora la Lpr con Cottarelli (ace) e i muri di Hierrezuelo 18-22, ma Maruotti (un muro) ricuce 21-22 ma Clevenot chiude 22-25. Nel quarto set Bagnoli tenta le carte Klinkenberg schiacciatore e Penchev opposto, ma Di Martino stampa due muri per lo 0-4, Hernandez (un ace) allunga 6-13, rientra Fei che accorcia sul 13-17 ma Clevenot e Marshall chiudono 17-25.

 

I COMMENTI

Daniele Sottile: “Si è complicata la situazione. Sia oggi che domenica non abbiamo sfruttato le occasioni che hanno concesso. Siamo stati bravi nel primo set ma poi abbiamo faticato in attacco”.

Daniel Bagnoli: “Siamo in buone condizione lo abbiamo dimostrato nel primo set. Nel secondo siamo un po’ calati e contro una squadra come Piacenza non te lo puoi permettere. Noi però abbiamo tenuto in ricezione, mentre in attacco siamo andati a tratti. Dobbiamo stare sereni e mantenere la concentrazione, perché possiamo ancora riaprire la serie”.

Fernandez Hernandez: “La lunga trasferta di otto ore ha certamente pesato sul nostro rendimento del primo set, poi abbiamo iniziato a fare il nostro gioco e siamo cresciuti a muro e in battuta. Domenica mi aspetto un’altra sfida difficile perché Latina ha degli ottimi giocatori esperti come Sottile e Fei che non lasceranno la presa, noi cerchiamo di chiuderla”.

 

 

Top Volley Latina-Lpr Piacenza 1–3 (25-19, 20-25,22-25, 17-25)

Top Volley Latina: Rossi 5, Sottile 1, Ishikawa 9, Gitto 9, Fei 13, Maruotti 13; Fanuli (L), Klinkenberg 3, Pistolesi, Penchev 1, Strugar, Quintana 1. Ne: Caccioppola. All. D.Bagnoli

Lpr Piacenza: Di Martino 7, Hernandez 28, Marshall 10, Alletti 8, Hierrezuelo 7, Clevenot 13; Manià (L), Yosifov 1, Cottarelli 2, Parodi. Ne: Tencati , Tzioumakas, Papi (L), Zlatanov. All. Giuliani

Arbitri: Zanussi, Cesare

Spettatori 604

Durata set: 22‘, 27‘, 26‘, 23‘. Totale 1h38’

Latina: battute vincenti 5, battute sbagliate 9, muri 7, errori 16, attacco 46%

Piacenza: bv 9, bs 21, m 10, e 27, a 58%

MVP Fernando Hernandez

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti