Canotaggio, le Fiamme Gialle brillano al 1°Meeting Nazionale di Piediluco

379

Il primo Meeting Nazionale di Piediluco (TR), disputato l’1 e il 2 aprile, è stato caratterizzato dalla prova di forza degli atleti delle Fiamme Gialle di Sabaudia. Tra i Senior, il dominio è stato assoluto, piazzando almeno un uomo in ogni imbarcazione vincitrice nella specialità.

Le gare valutative di sabato sono iniziate con la schiacciante vittoria del due senza Senior di Giuseppe Vicino e Matteo Lodo. Una gara nella quale, l’imbarcazione delle Fiamme Gialle, sin dalle prime palate, ha voluto mostrare tutto il suo valore schizzando subito in testa. In seconda posizione, a 5 secondi dai leader, un altro canottiere gialloverde, Domenico Montrone con Matteo Castaldo della RYCC Savoia. A completare il podio l’equipaggio misto di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Giovanni Abagnale (Marina Militare). In questa finale si sono riunite sul podio le sei medaglie Olimpiche di Rio de Janeiro.

Grande attesa per il singolo Senior. In questa specialità, in una sfida tutta Fiamme Gialle, si è imposto il  privernese Romano Battisti sul compagno di squadra Giacomo Gentili e in terza posizione il padovano Francesco Cardaioli (Fiamme Oro). Una gara che si è decisa a metà percorso, nel momento in cui, il fuoriclasse di Priverno, classe ’86, ha sferrato l’attacco decisivo che ha sorpreso gli avversari e condotto alla vittoria.

Sempre nel singolo, questa volta Pesi Leggeri femminile, sono sempre le Fiamme Gialle a gioire, grazie a Valentina Rodini. Una gara sempre in testa che la conferma regina indiscussa della specialità.

Nelle gare di domenica, importante prestazione dei vogatori della coppia Senior. Sul podio del doppio ben quattro atleti delle Fiamme Gialle su sei in totale. A conquistare l’oro, il misto del gialloverde Luca Rambaldi in coppia con Filippo Mondelli (SC Moltrasio). In seconda posizione l’equipaggio societario di Romano Battisti e Giacomo Gentrili e in terza posizione il misto di Emanuele Fiume delle Fiamme Gialle e Andrea Panizza (SC Lario).

Un’altra splendida medaglia è arrivata da Lara Maule nel doppio Pesi Leggeri Femminile. In coppia con Clara Guerra (Pro Monopoli), hanno acciuffato un importante argento, dietro solamente al doppio misto di Allegra Francalacci (SC Pontedera) e Giovanna Schettino (CC Aniene).

Nel quattro senza Senior, buona la prova di Domenico Montrone che, con Giovanni Abagnale (Marina Militare), Matteo Castaldo (RYCC Savoia) e Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), vince di misura sull’equipaggio rumeno del CRV Italia e sul misto azzurro composto dai gialloverdi Paolo Perino, Mario Paonessa insieme a Luca Parlato (Marina Militare) e Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro)

Un week end di gare dove la Sezione Giovanile delle Fiamme Gialle si è messa in luce piazzando sette equipaggi in finale. Sabato ottima la prova di Gabriele D’Alfonsi che nel singolo Junior sfiora la medaglia piazzandosi in quarta posizione. Sempre negli Junior, il due senza di Simone Tranquilli e Davide Miatello, lotta con coraggio ma sul finale di gara chiude in ottava posizione. Il due senza Junior di Camilla Cattaneo e Irene Lodo, dopo una gara serratissima, si piazza in sesta posizione lasciando intravedere ampi margini di miglioramento per il futuro. Le gare di domenica si sono aperte con la splendida sfida nel singolo Ragazzi tra, i gialloverdi Davide Tovo e Matteo Sartori, che hanno chiuso rispettivamente in quarta e quinta posizione.Sempre nella categoria Ragazzi, bellissima gara per il quattro Senza dei giovanissimi Christian Sarappa, Gianmarco Chiapponi, Samuele Vena e Jacopo Brucoli che chiudono in sesta posizione. Un altro quattro senza, questa volta Junior femminile, ha sfiorato la medaglia. L’equipaggio misto delle gialloverdi Silvia Capozzi, Camilla Cattaneo e Irene Lodo e Clarice Cloutier (SC Flora), si piazzano in quarta posizione a pochi secondi dal podio.

Così il Tecnico delle Fiamme Gialle Rocco Pecoraro al termine delle gare: “Sono state due giornate di gare molto intense. I Senior delle Fiamme Gialle hanno dimostrato che sono il fiore all’occhiello della Nazionale Olimpica. Dovranno continuare a crescere per farsi trovare pronti agli appuntamenti internazionali. Il risultato della Sezione Giovanile sarà da stimolo ai ragazzi per continuare ad impegnarsi e migliorare ulteriormente”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti