Acqualatina, parte la diffida dei sindaci a Idrolatina: stop a cambio di partner privato senza gara pubblica

428
Eleonora Della Penna

La conferenza dei sindaci dell’Ato 4 del servizio idrico integrato, riunitasi oggi, ha preso formalmente atto del parere del professor Alberto Lucarelli che ha definito illegittimo cambio di partner privato senza gara pubblica, dunque illegittimo l’ingresso in Acqualatina della Acea. L’Ente d’Ambito Territoriale Ottimale 4 ha quindi deliberato di attivare le procedure per diffidare sia la società di gestione che le imprese che hanno ricevuto l’aggiudicazione della gara per la sottoscrizione delle quote di partecipazione privata al capitale sociale dal dare corso ad ulteriori atti illegittimi e dall’adottare o sottoscrivere atti da cui possa discendere il cambio della proprietà delle quote della società Idrolatina e o delle quote pari al 49% del capitale di Acqualatina da cui possa derivare, anche indirettamente, un riflesso sull’assetto proprietario delle quote societarie che furono aggiudicate all’esito della gara pubblica approvata dai sindaci nel 2000 e indetta dalla Provincia di Latina nello stesso anno. Con la delibera di oggi, l’Ato 4 si riserva di procedere in tutte le forme previste dall’ordinamento a tutela degli interessi pubblici. I sindaci, con la stessa delibera, delegano il presidente Eleonora Della Penna alla scelta e alla designazione di un avvocato per le azioni legali conformi allo stesso atto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti