Pontinia, sì al mercato a km zero. Torelli: “Grazie anche a noi”

383
Paolo Torelli e Daniela Lauretti

E’ stato approvato in consiglio comunale a Pontinia il regolamento del mercato comunale dei contadini a km zero. “Un traguardo importante per la comunità, al quale ha sempre creduto il gruppo Il Girasole Pontinia – affermano i consiglieri Paolo Torelli e Daniela Lauretti – La proposta era, infatti, parte integrante del nostro programma elettorale. E’ stato sostenuto e migliorato durante le riunioni della commissione commercio anche con il contributo del consigliere Daniela Lauretti. E, finalmente, con il voto favorevole dei consiglieri de Il Girasole per Pontinia è stato approvato in consiglio”.

I vantaggi per i produttori locali

Si tratta di un mercato importantissimo perché consentirà ai cittadini e produttori di Pontinia di vendere direttamente i frutti della propria terra promuovendo e valorizzando la tipicità del territorio. Grazie a questo regolamento si disciplina il mercato istituito e gestito dall’amministrazione comunale. L’obiettivo è fornire, a produttori e consumatori, un’opportunità per accorciare la filiera d’acquisto, eliminando i passaggi intermedi con conseguente riduzione dei tempi tra raccolta e consumo, riduzione dell’inquinamento atmosferico derivante dal trasporto delle merci e diminuzione del prezzo finale. L’imprenditore agricolo potrà così avere, in un contesto idoneo e nel rispetto di regole comportamentali certe, nuove opportunità di vendita rendendo direttamente percepibile al consumatore la qualità dei propri prodotti garantendo una sicura fonte di provenienza. Lo svolgimento del mercato comunale dei contadini a km zero è soggetto al rispetto di quanto previsto dal regolamento approvato.

Appuntamento settimanale

Il mercato comunale a km zero si effettuerà in piazza Kennedy, con cadenza settimanale, nella giornata da stabilire con apposita delibera di giunta. L’affidamento della gestione del Mercato dei contadini può essere assunta dal Comune di Pontinia oppure può essere data a produttori agricoli singoli od associati, associazioni di categoria, associazioni di consumatori, associazioni di promozioni sociale, enti no-profit, affidandola in convenzione con il Comune per un massimo di tre anni. La stessa convenzione verrà valutata dalla commissione agricoltura e l’affidamento dovrà seguire la strada dell’avviso pubblico che stabilirà regole e criteri con cui saranno valutati i progetti proposti per la gestione del Mercato dei contadini.

Entro 6 mesi il bando

Il bando ed i relativi atti saranno predisposti entro 6 mesi dall’approvazione del regolamento. “Siamo soddisfatti perché si tratta di un nuovo modo, sostenibile e responsabile, di fare la spesa e valorizzare i nostri prodotti, di incontrare e conoscere la qualità del prodotto e la sua tipicità, a partire dalla valorizzazione della storia, del lavoro e dell’esperienza dell’imprenditore agricolo. – Proseguono i consiglieri – In questo modo potremo, concretamente, valorizzare e sostenere le produzioni del territorio di Pontinia offrendo al consumatore uno spazio di qualità, privo di mediazioni e in cui la provenienza e i relativi processi di trasformazione della produzione agricola possono essere verificati direttamente con chi li realizza. Un luogo in cui, le eccellenze del nostro territorio troveranno una nuova importante vetrina. Siamo soddisfatti del lavoro svolto nell’interesse della comunità e delle imprese che chiedono risposte”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti