Latina, Opera Prima Teatro chiude la stagione con “Bambolina”

Giunge al termine la X edizione della rassegna “Emergenze e Dintorni della scena” organizzata dall’Associazione culturale Opera Prima con la direzione artistica di Agnese Chiara D’Apuzzo e Zahira Silvestri in collaborazione con ATCL, MIBACT, e Regione Lazio per la Cultura.

Venerdì 21 alle ore 21, sabato 22 alle ore 21 e domenica 23 aprile alle ore 20,30, a dare l’arrivederci al prossimo anno alle proposte del teatro di via dei Cappuccini 76 a Latina sarà “Bambolina”, definito una rivisitazione Pop del classico “Isso, essa e ‘o Malamente”, un interno/inferno che esplode di violenza, come le Botte di Robba che tracciano lo schianto allucinatorio dei personaggi.

In scena quattro giovani ed eccezionali attori, Ivan Castiglione, Cristel Checca, Rocco Giordano e Adriano Pantaleo, che diretti da Gianni Spezzano “abiteranno” per 70 minuti la scenografia disegnata da Dino Balzano, esaltata dalle luci di Andrea Burgaretta.

La storia prende le mosse da un interrogativo: Quante possibilità ci sono di venire fuori dalla propria realtà? Realtà fatta di supremazie psicologiche, amici interessati solo ad “un’altra botta”, dipendenza dalla droga, nuclei familiari inconsistenti che si riducono al singolo individuo. Pochissime possibilità. Questo Genny di Napoli lo sa benissimo, lo ha sempre saputo. Ma quando incontra Nicole intravede uno spiraglio di salvezza, un’ancora a cui aggrapparsi per non andare giù, lì in fondo, dove fa così paura guardare. Genny chiede a Nicole di andare a Napoli con lui, a portare luce e colore nel grigiore della sua casa/loculo in cui si sotterra giorno dopo giorno. Ma il sogno svanisce in quella realtà. Il gioco diventa pericoloso. L’amore viene soffocato. Lello è il deus ex-machina che arriva a distruggere quella opportunità in cui Genny aveva sperato. Poliziotto corrotto, conosce sia le regole della strada che quelle dello stato e su entrambe basa la tessitura della sua trappola nella quale rimarranno impigliati Genny, Nicole ed infine anche il fidato amico Peppe.

Il palcoscenico si trasformerà in una sorta di “set” cinematografico, ricco di ambientazioni, attraverso il quale si snoderà un racconto che fonde la lingua italiana al dialetto napoletano. “Bambolina” è una produzione Cerbero Teatro e Fondazione Campania dei Festival.

Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro. Info e prenotazioni al 347.3863742 – 392.0207982 – 347.7179808 oppure muni2000@libero.it.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti