Latina, quelle strane alleanze in provincia. Mdp attacca: prove tecniche locali di Partito della Nazione

314
Riccardo Agostini

Il Partito della Nazione avanza… in provincia di Latina: a Formia e Gaeta le prove tecniche. Ne sono convinti Riccardo Agostini e Fabrizio Porcari, di Articolo Uno Movimento democratico e progressista.

“Con l’approssimarsi delle primarie del Pd – affermano il consigliere regionale e l’ex consigliere comunale di Latina – proseguono senza sosta le prove tecniche locali di Partito della Nazione. In tutta Italia sono ormai all’ordine del giorno le ricomposizioni di giunte comunali con il soccorso della destra a nuove maggioranze e relativi rimpasti di giunte. Nel Lazio è indicativo il caso di Formia, in provincia di Latina, dove cambia la maggioranza: il sindaco resta alla guida della città ma mette alla porta i consiglieri di Sel, stravolgendo il risultato delle elezioni, e li sostituisce con quelli di Forza Italia. Così incassa il voto favorevole sul bilancio e prepara un inevitabile rimpasto di giunta. Situazione speculare a Gaeta, dove stavolta il soccorso al sindaco di Forza Italia arriva dal Pd: non presenterà il simbolo alle imminenti elezioni e sosterrà il candidato di Forza Italia, che a sua volta non presenterà il simbolo cercando così di far passare la candidatura come civica. Tutte casualità forse, o al massimo situazioni frutto delle comuni origini politiche dei vertici dei due schieramenti. L’impressione però, è che si stia testando nelle realtà locali una alleanza post voto già imbastita per il governo del Paese, in barba a tutti i proclami di ricostruzione del centrosinistra. Sarebbe un errore politico molto grave, che segnerebbe la definitiva mutazione genetica del Pd allontanando qualunque possibilità di nuova alleanza di centrosinistra e stendendo tappeti rossi all’avanzata di tutti i populismi.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti