Tpl a Latina, avviata la procedura di gara per un nuovo servizio da 24 milioni e mezzo di euro

Al via la procedura di gara finalizzata all’affidamento del servizio di trasporto pubblico locale nel territorio del Comune di Latina. Con determina di Aldo Doria, dirigente del Servizio Sviluppo Economico dell’ente municipale del capoluogo pontino, pubblicata oggi all’albo pretorio, si dà seguito alla delibera di giunta del 4 aprile scorso con la quale l’esecutivo del sindaco Damiano Coletta, dopo mesi di “studio”, ha deciso di affidare la nuova gestione del servizio attraverso gara pubblica ad evidenza europea… senza tuttavia rinunciare all’eventuale adesione del Comune di Latina al costituito bacino territoriale composto, allo stato, dai limitrofi Comuni di Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Lanuvio, Rocca Massima e Sermoneta, per la gestione associata del servizio di trasporto pubblico locale mediante autobus. Una circostanza, quest’ultima, prevista nel capitolato d’appalto, che   avviando le relative procedure potrebbe richiedere modalità organizzative del servizio diversamente articolate a cui il soggetto affidatario sarà tenuto a conformare la rete di servizio nel rispetto dei Km/annui oggetto di affidamento.

Alla determina del dirigente Doria si aggiungono tutti gli atti di gara per un servizio che vale 24.460.892,14 Iva compresa da organizzare in 1.682.000 chilometri annui su una superficie complessiva di 277,79 chilometri quadrati, per la durata di sei anni. Il programma di esercizio, le specifiche di linea, lo schema di contratto, il sistema tariffario allegati all’atto di Doria, compresi gli elaborati del Cersites (Centro Ricerche e Servizi per l’innovazione Tecnologica Sostenibile) finalizzati al miglioramento dell’offerta, ne definiscono nel dettaglio tutti gli aspetti.

Stabilito, quindi, che il contratto del servizio del trasporto pubblico locale sarà affidato, con la procedura aperta mediante pubblicazione di bando, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa nel rispetto della disciplina vigente e nominato quale responsabile unico del procedimento lo stesso Doria, mentre il codice identificativo della gara (Cig) sarà individuato dal Servizio Gare e Contratti al quale la determinazione dirigenziale viene trasmessa per i successivi adempimenti di competenza.

Resta da capire se l’espletamento della gara sarà possibile senza ricorrere, al 30 giugno prossimo, a ulteriori giorni di proroga all’attuale gestore.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti