Circeo, con il “porta a porta” entrato a regime da poche settimane la differenziata già sfiora il 60%: presto sconti in bolletta

L'assessore Luciano Magnanti

La raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti solidi urbani a San Felice Circeo sfiora il 60%. Un risultato importante che va al di là di ogni aspettativa, considerando che l’estensione del servizio, gestito da Cosvega, su tutto il territorio comunale è partito da pochissimo. Altro dato di rilievo ottenuto dall’avvio sperimentale del servizio ad oggi riguarda la diminuzione del 69% del conferimento in discarica.

“Nelle scorse settimane – si legge in un comunicato stampa del Comune – si sono concluse le consegne delle dotazioni necessarie ai residenti e contestualmente sono stati eliminati gli antiestetici cassonetti stradali. Pertanto, è definitivamente avviato il servizio di raccolta porta a porta nel Comune di San Felice Circeo. Gli utenti serviti sono molto soddisfatti del nuovo servizio, mostrando curiosità e spirito di collaborazione nelle nuove abitudini di raccolta dei rifiuti…. La maggior parte dei sanfeliciani ha compreso la bontà degli sforzi organizzativi aziendali e dell’Amministrazione comunale ed è contenta di poter contribuire alla crescita culturale e alla salvaguardia dell’ambiente in cui vive quotidianamente”.

I primi dati sono incoraggianti e possono essere ulteriormente migliorati entro la fine dell’anno. “Siamo sulla strada giusta – aggiunge l’assessore al ramo Luciano Magnanti -. Siamo consapevoli di aver chiesto un piccolo sforzo ai nostri concittadini, ma siamo certi che ne abbiano compreso le ragioni. L’obiettivo di una città più pulita, più attenta all’ambiente e più sostenibile è un obiettivo comune di amministrazione e cittadini. È doveroso aggiungere che la raccolta differenziata porta a porta, oltre ad essere un obbligo di legge e un convinto impegno dell’Amministrazione, è stata introdotta anche per contrastare l’aumento dei costi di smaltimento in discarica. Una volta recuperati i costi di investimento e ridotte le spese generali, verranno fatti degli sconti ai cittadini più attenti e che più recuperano”. Un passaggi quest’ultimo che l’assessore Magnanti sottolinea aggiungendo anche che se in questi anni i costi in bolletta sono aumentati è stato frutto di una scelta scellerata del passato e che presto le bollette saranno alleggerite per effetto della riduzione del quantitativo di rifiuti che finirà in discarica.

L’amministrazione comunale di San Felice Circeo rivolge un doveroso ringraziamento a tutti i sanfeliciani che stanno contribuendo a questo importante risultato, ricordando che è in funzione il numero verde 800 964466 che risponde alle diverse esigenze.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti