Sabaudia verso il voto, il Pd ufficializza la candidatura a sindaco di Amedeo Bianchi

Amedeo Bianchi

Salgono a sette le candidature a sindaco di Sabaudia in vista delle elezioni amministrative dell’11 giugno prossimo. L’ultima ad essere stata ufficializzata è quella di Amedeo Bianchi, l’ex consigliere comunale su cui punta il Partito democratico. “Abbiamo tentato fino all’ultimo di allargare la coalizione nella direzione di coloro che la pensano come noi, ma non c’è stato verso”, ha commentato Bianchi in queste ore impegnato a redigere il programma amministrativo che intende sottoporre agli elettori di Sabaudia. L’aspirante primo cittadino sarà sostenuto da una lista con il simbolo ufficiale del Pd. In testa ai candidati alla carica di consigliere comunale Pietro Pirolo che ieri sera si è visto respingere le dimissioni da segretario locale del Partito democratico da parte del direttivo, pregandolo di riassumere il suo ruolo di coordinatore. Un invito subito accettato dall’interessato poiché – ha detto – “sono state superare le cause che avevano portato alle dimissioni”. Il Pd di Sabaudia è ora pronto ad affrontare le comunali, ma il primo appuntamento è dedicato alle primarie nazionali. Per l’occasione allestirà un proprio gazebo in piazza del Comune a disposizione di chi vorrà esprimere il proprio voto per i tre candidati: Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. Le operazioni si terranno dalle 8 alle 20.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti